(Sesto Potere) – Bologna – 2 dicembre 2020 – In via Murri sono in corso i lavori di modifica della segnaletica orizzontale e verticale per la realizzazione di una nuova corsia ciclabile in direzione periferia, dai viali di circonvallazione fino all’incrocio con le vie Parisio e Tagliacozzi. In direzione centro, invece, sarà realizzata una nuova corsia ciclabile dall’incrocio con via Parisio fino a via Gigli, mentre la corsia preferenziale da via Dagnini a Porta Santo Stefano manterrà la possibilità di essere percorsa dalle biciclette, come già avviene dal 2018. Il termine previsto per i lavori è il 19 dicembre 2020.

Si tratta di un intervento molto atteso, indicato dalle associazioni della Consulta comunale della Bicicletta come priorità per i molti cittadini che usano la bici per andare al lavoro.

La sua attuazione, che non comporterà riduzioni degli spazi di sosta di via Murri, rientra nel piano che la Giunta comunale ha approvato quest’anno per incentivare la mobilità ciclabile negli spostamenti quotidiani, anche in risposta all’attuale fase emergenziale, secondo le strategie del Biciplan, della Bicipolitana metropolitana e del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, e costituisce una nuova tappa del percorso di messa in sicurezza dell’asse di via Murri avviato nel 2018 con una prima tranche di modifiche alla segnaletica stradale mirate alla riduzione dell’incidentalità.

La realizzazione del piano procede su tutti i quadranti della città. Sono appena terminati i lavori nel sottopasso di via Zanardi per la manutenzione straordinaria di entrambi i marciapiedi e la realizzazione di due nuove corsie ciclabili nel tratto compreso tra via Bovi Campeggi e via Carracci, sull’asse centro – nord della città. Grazie ai tratti già realizzati negli scorsi anni, si è creata una continuità di percorsi ciclabili sull’asse di via Zanardi nel tratto compreso tra Porta Lame e la Rotonda Bubani (nei pressi del “Centro Lame”), dando un contributo significativo alla realizzazione della Ciclovia numero 5 del Biciplan.

Appena conclusi anche i lavori sull’asse viale Gandhi-via Tolmino, all’incrocio con via Piave. Si tratta di lavori di attuazione del Piano della sicurezza stradale urbana per garantire la continuità dei percorsi ciclo-pedonali e congiungere in sicurezza i due comparti urbanistici posti a nord e a sud dell’asse Gandhi-Tolmino, in risposta alle esigenze di sicurezza di mobilità pedonale e ciclabile manifestata dai cittadini della zona.

Sono stati realizzati un nuovo attraversamento ciclo-pedonale semaforizzato con pali a sbraccio, lanterne countdown e abbattimento delle barriere architettoniche su viale Gandhi dopo l’incrocio e un nuovo attraversamento pedonale su via Piave, per dare continuità ai percorsi pedonali anche sull’asse Gandhi-Tolmino.