(Sesto Potere) – Bologna – 7 marzo 2022 – Orientamento, dispersione scolastica, formazione professionale, apprendimento ma anche – e soprattutto – ruolo della ricerca nell’educazione, processi di ascolto attivo e innovazione didattica e tecnologica, con un focus sul ruolo giocato dai protagonisti dei processi educativi.

Sono i temi al centro del convegno: “L’antropologia nelle pratiche del dialogo” organizzato da Fiera Educazione dal 10 al 12 marzo 2022 nell’aula Giorgio Prodi del Dipartimento di Storia, Culture Civiltà dell’Università di Bologna.

La tre giorni di antropologia applicata è patrocinata dal Comune di Bologna e dalla Regione Emilia-Romagna e vedrà la partecipazione in apertura dell’assessore alla Scuola Daniele Ara e della delegata del Sindaco alla Cultura, Elena Di Gioia.

Il convegno vedrà il confronto e il dialogo tra insegnanti, studenti, formatori, genitori, intellettuali e professionisti di fama internazionale e di diversi ambiti professionali, dalla pedagogia alla sociologia, dall’ambiente all’economia, all’ingegneria, oltre, chiaramente, ad antropologhe e antropologi di fama internazionale, come Anna Tsing, Jean Lave, Ana Maria R. Gomes, Dan Podjed e Fabio Dei.

Le diverse prospettive di analisi e di pensiero avranno come focus il ruolo giocato dai protagonisti dei processi educativi.