(Sesto Potere) – Bologna – 16 dicembre 2021 – La Card dedicata ad arte, cultura, teatro e cinema per i cittadini bolognesi si prepara alle feste con promozioni speciali per gli abbonati 2021 e una campagna di comunicazione che invita alle sottoscrizioni per il 2022. Il tutto con una nuova immagine coordinata realizzata dalla pluripremiata illustratrice Sarah Mezzetti.

“Dopo un periodo complesso, l’offerta culturale di Bologna e dell’area metropolitana è ripartita con proposte di grande qualità – sottolinea Elena Di Gioia, delegata del Sindaco alla Cultura -. Regalare a noi e a chi ci è vicino la Card Cultura è un gesto prezioso che permette di fruire gratuitamente o a prezzi scontati il meglio dell’arte, cinema, teatro, musica, festival per tutto il 2022 e permette di rafforzare il senso di una comunità che crede nella cultura e nella bellezza come una delle necessità per una vita migliore. Acquistare la Card Cultura è una preziosa occasione di incontro con l’offerta culturale straordinaria del nostro territorio alla scoperta di artisti e luoghi per i prossimi 12 mesi”.

Card Cultura è uno dei regali di Natale più apprezzati dai bolognesi e propone una formula speciale per chi ha già una Card attiva dal 2021, oppure ha intenzione di rinnovare la Card in scadenza: fino al 31 dicembre 2021 i possessori della card 2021 potranno acquistare una seconda Card cultura al prezzo ridotto di 20 euro (invece dei normali 25 euro), per regalare un’opportunità unica di usufruire di accessi, sconti e iniziative speciali legate all’arte, al cinema, al teatro e alla musica.
Card Cultura funziona infatti come un abbonamento: per 12 mesi garantisce ingressi illimitati, gratuiti o ridotti, ai musei, e riduzioni speciali per mostre, teatri, cinema, concerti, librerie, festival. Oltre alle numerose agevolazioni ci sono anche tante attività dedicate come: visite guidate riservate, incontri con curatori e autori, corsi di formazione e tante convenzioni con aziende del territorio che garantiscono prodotti e servizi a prezzo ridotto.

La nuova immagine coordinata, fresca e dinamica, è realizzata dall’illustratrice bolognese Sarah Mezzetti, i cui lavori sono comparsi sulla scena internazionale su testate del calibro del New Yorker, The New York Times o Rivista Studio. Le nuove grafiche sono già visibili in giro per Bologna sulla cartellonistica dedicata, in particolare all’inizio di via Indipendenza angolo via Rizzoli, oltre che sul sito cardcultura.it, sui canali social della Card e sulla comunicazione studiata per gli spazi sui mezzi Tper.

La Card rappresenta pienamente il settore culturale del territorio bolognese, e diventa quindi anche un modo per sostenere questo ambito particolarmente colpito dalla crisi sanitaria globale nell’ultimo anno e mezzo. Il fermento che caratterizza le attività di comunicazione della Card riflette il fermento che caratterizza proprio il settore culturale bolognese in questi mesi, alla vigilia di un 2022 che si preannuncia già molto dinamico. Sono oltre 160 le realtà culturali pubbliche e private che aderiscono al servizio, a Bologna e in Regione.

Sui canali social e digitali, nell’ultimo anno, la Card ha visto anche il coinvolgimento di influencer e opinion leader molto seguiti per le iniziative di comunicazione: Luis Sal, Luca Gamberini o Giusy Vena (@less.is.art su Instagram) hanno lavorato per la promozione di questo strumento che  è ormai affermato come il più completo e conveniente per l’accesso a tutta l’offerta culturale del territorio.