(Sesto Potere) – Bologna – 3 maggio 2022 – La Città metropolitana di Bologna investe in sicurezza e minor impatto ambientale per il suo servizio di manutenzione stradale. È iniziata in questi giorni la consegna di 18 nuovi automezzi operativi per il personale del Servizio Progettazione, Costruzioni e Manutenzione Strade. Si tratta di autocarri cassonati con omologazione antinquinamento Euro VI, caratterizzati da numerosi accessori per migliorare: la sicurezza (estintore, vivavoce bluetooth, ecc…), la visibilità, la riconoscibilità su strada e l’operatività.

strada provinciale bologna

I nuovi automezzi sostituiranno i più vecchi tra quelli attualmente in uso (alcuni con oltre 10 anni, 300.000 chilometri di servizio e omologazione antinquinamento pre Euro 4). Saranno utilizzati dai 55 tecnici e operai in servizio ogni giorno per garantire la sicurezza dei 1.200 chilometri di strade gestite dalla Città metropolitana, con compiti di sorveglianza, controllo, ispezione e per l’esecuzione degli interventi di manutenzione ordinaria e di emergenza.

Una volta terminata la consegna dei nuovi automezzi, entro la fine maggio, verranno rottamati 22 mezzi datati e obsoleti e l’Ente avrà quindi a disposizioneun parco mezzi più performante e sicuro composto da un totale di 28 veicoli.

“Il rinnovo del parco mezzi è un investimento importante, che tiene insieme la maggior sicurezza per il personale che quotidianamente opera sulle nostre strade e la salvaguardia dell’ambiente, con minori emissioni inquinanti – dichiara Paolo Crescimbeni, consigliere delegato alla Manutenzione delle strade – Con veicoli più moderni e sicuri migliorerà la qualità del lavoro e del servizio”.