Bilancio attività polizia ferroviaria nelle stazioni di Rimini, Riccione e Cattolica

(Sesto Potere) – Rimini – 23 agosto 2019 – La questura di Rimini pubblica oggi il bilancio dell’attività di contro nella settimana di Ferragosto degli agenti della Polizia Ferroviaria di Rimini che hanno garantito la sicurezza degli utenti che hanno utilizzato il mezzo ferroviario e che sono transitati nelle stazioni di Rimini, Riccione, quest’anno presidiata dalla Polizia Ferroviaria per l’intera stagione estiva, e Cattolica.

ufficio polfer stazione

Da sempre infatti detto periodo ha rappresentato il banco di prova della tenuta del “sistema sicurezza” di fronte all’incremento del flusso turistico nella riviera romagnola.

Il complesso dei servizi effettuati dalla Polizia Ferroviaria ha visto l’impiego di 53 pattuglie in servizi di vigilanza nei principali scali della provincia, l’effettuazione di 7 servizi straordinari di controllo antiterrorismo lungo la direttrice ferroviaria Adriatica, a Rimini e nelle altre località di villeggiatura, nonché servizi di ordine pubblico in Fiera, presso la Beach Arena e allo Stadio, che hanno portato all’identificazione di 489 persone, 155 delle quali con precedenti di Polizia, alla segnalazione di 5 persone all’Autorità Amministrativa per varie violazioni.

Particolare attenzione è stata rivolta ai minorenni i quali, attratti dalla fama di capitale del divertimento del capoluogo romagnolo, spesso lo raggiungono in treno anche all’insaputa delle rispettive famiglie.

Degni di nota sono parimenti i due interventi positivamente risolti per il rintraccio di un anziano signore, che aveva sbagliato treno, perdendo quindi il senso e la contezza della sua posizione, e quello di una donna che, dopo una lite familiare, si era allontanata dall’abitazione per farvi poi rientro a seguito del rintraccio da parte di personale di questo Ufficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *