(Sesto Potere) – Bertinoro – 9 novembre 2021 – Nella seduta di giunta dell’8 novembre, il Comune di Bertinoro ha aderito all’ “Osservatorio Locale per la Qualità del Paesaggio del Ronco Bidente”, con sede presso l’ex Acquedotto Spinadello a Forlimpopoli, Comune capofila.

L’Assessora al turismo, al verde pubblico e ai parchi, Sara Londrillo, illustra: “L’adesione rappresenta una tappa di un percorso più ampio in quanto il Comune di Bertinoro, insieme ai Comuni di Forlimpopoli, Forlì e successivamente Meldola aveva aderito al progetto “Ronco Bidente Partecipato” finanziato dalla legge regionale ER 15/2018 con esiti estremamente positivi.”

Sara Londrillo

Continua l’Assessora: “Le indicazioni scaturite dal percorso partecipato costituiscono un indirizzo per l’Amministrazione Comunale, e tra queste indicazioni vi era quella di istituire un Osservatorio locale sulla qualità del paesaggio che diventi per i quattro Comuni e per i Comuni che vorranno aderire in seguito, uno strumento ‘leggero’ di coordinamento politico e condivisione delle strategie per lo sviluppo dell’area.”

L’Assessora Londrillo conclude: “Sono particolarmente soddisfatta della partecipazione del nostro comune all’Osservatorio Locale per il Paesaggio perchè permette di inserirci in un’ampia rete di rapporti con gli altri Osservatori per il Paesaggio già esistenti o in via di costituzione in Italia e in Regione, per promuovere la conoscenza reciproca e la cooperazione, nella prospettiva di possibili futuri allargamenti anche a livello europeo.”

La Sindaca Gessica Allegni (nella foto in alto) aggiunge: “Questo progetto mira al coinvolgimento dell’Università di Bologna, Facoltà di Architettura per la valorizzazione della vallata del Ronco Bidente in collaborazione con gli studenti del Laboratorio di Urbanistica. Questa azione è inoltre sinergica rispetto all’accordo territoriale con la Provincia e i Comuni della vallata, approvato a luglio, per la realizzazione di un percorso ciclabile lungo il Ronco-Bidente con la volontà di promuovere anche uno specifico collegamento con il centro abitato di Fratta Terme lungo con il Rio Salso.”

Infine la Sindaca Allegni conclude: “Le azioni che vogliamo mettere in campo con l’Osservatorio sono l’implementazione della rete escursionistica di vallata, grazie a una promozione turistica condivisa fra i comuni, e una maggiore partecipazione dei cittadini rendendoli più responsabili del patrimonio naturalistico che ci circonda.”