Bernini (Fi): “Grido di allarme della ristorazione: così non si può andare avanti”

0
178
Bernini

(Sesto Potere) – Bologna – 11 gennaio 2021 – “Il Governo non può più restare immobile dinanzi all’ennesimo grido di aiuto che arriva dai settori della ristorazione e della somministrazione di cibi e bevande della Regione Emilia-Romagna. I ristori promessi non solo non sono ancora del tutto arrivati, ma appaiono completamente insufficienti. La zona arancione, che comporterà ulteriori chiusure, peraltro decise giorno dopo giorno, esasperando gli animi di chi vorrebbe provare a rimettersi in piedi, rischia di tramutarsi in una perenne spada di Damocle per decine e decine di imprese. I bonus a pioggia non bastano più, è evidente che il primo provvedimento deve essere la sospensione, se non addirittura la cancellazione, di tasse e utenze per il periodo di chiusura forzata. La zona rossa, poi, che sembra aleggiare minacciosa sul territorio emiliano-romagnolo, non farà altro che peggiorare la situazione. Ed è per questo che deve essere assolutamente evitata, certamente prevedendo limitazioni e regole chiare, ma scongiurando lockdown generalizzati che, in questa fase, non possiamo più permetterci”: così in una nota Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.