(Sesto Potere) – Forlì- 11 luglio 2022 – Ha messo tutti d’accordo l’ordine del giorno, presentato dal capogruppo della Lega Massimiliano Pompignoli e sottoscritto da tutti gli altri capigruppo di maggioranza di centrodestra (vedi foto) sull’installazione di apposita cartellonistica autostradale riportante la dicitura “Benvenuti in Romagna”. Tutti o quasi.

Il testo, infatti, è stato approvato con i voti favorevoli della Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Centro Destra per Forlì e Lista Civica Forlì Cambia.

Contrari i consiglieri del PD, Forlì & Co e Movimento 5 stelle.

“Dopo avere dimostrato le proprie fratture in Regione, il PD si rivela confuso anche in Comune” – ha dichiarato in chiusura di dibattito il gruppo della Lega.

L’ordine del giorno impegna il Sindaco e la Giunta comunale “a farsi portavoce, presso gli organi istituzionali preposti, della necessità di avviare un confronto con Società Autostrade per l’Italia e qualunque altro soggetto competente al fine di organizzare la pianificazione di una cartellonistica riportante la dicitura “BENVENUTI IN ROMAGNA” da installare nel tratto A14 ricadente in territorio Romagnolo.”

“Ci dica, la sinistra, perché è così ostile all’installazione di questo semplice cartello visto che nella zona del piacentino e in provincia di Parma ne sono stati installati di simili con la scritta ‘Benvenuti in Emilia’. Cosa cambia per i consiglieri del Partito Democratico e per quelli di Forlì & Co? Perché va bene installare un cartello di benvenuto lungo il tratto autostradale dell’A21 Torino-Brescia, di competenza emiliana, ma non va bene farlo alle porte della Romagna? Sono domande che restano senza risposta e su cui la sinistra non si è voluta confrontare in maniera costruttiva, arrampicandosi sugli specchi.”

“Per noi” – spiegano i consiglieri della Lega – “su questo semplice argomento, che dovrebbe unire e non dividere, non ci sono dubbi. La cartellonistica stradale non svolge esclusivamente un’importante funzione per la circolazione e la sicurezza stradale, ma serve anche a indicare al viaggiatore quale territorio sta attraversando, evocandone con immagini o slogan le caratteristiche culturali, storiche, turistiche anche con una funzione strategica di marketing territoriale. Il termine Romagna e l’aggettivo romagnolo/a evocano certamente l’immagine di un territorio ben definito con un turismo poliedrico e una fama di buona accoglienza che deve comunque essere alimentata continuamente per potersi confrontare con i competitor del turismo internazionale. Appare quindi evidente quanto sarebbe strategico in questo quadro complessivo, sia dal punto di vista turistico che da quello culturale, installare cartelloni lungo il tratto autostradale della A14 che attraversa la Romagna, a partire dai confini già stabiliti storicamente del territorio romagnolo, con la scritta ‘Benvenuto in Romagna’ a corredo di immagini evocative di queste terre.”