Beatificazione di Benedetta Bianchi Porro, folla in cattedrale e in piazza

(Sesto Potere) – Forlì – 14 settembre 2019 – S’è svolta questa mattina – con inizio della celebrazione alle 10.30 – nella Cattedrale di Forlì, la  cerimonia di beatificazione di Benedetta Bianchi Porro, la giovane dovadolese morta dopo grave malattia e forti sofferenze non ancora 28enne nel 1964, a   Sirmione. La santità di Benedetta segue il ricordo di un’altra forlivese illustre:  madre Clelia Merloni, beatificata nel 2018, e il pensiero corre anche a un’altra martire:  la missionaria laica   Annalena Tonelli, uccisa nel 2005 in Somalia.

Il rito presieduto dal cardinale Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, insieme al prossimo cardinale Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, al vescovo di Forlì-Bertinoro, Livio Corazza, e ad altri 14 presuli, fra cui gli emeriti Vincenzo Zarri e Lino Pizzi, all’arcivescovo di Modena-Nonantola e amministratore apostolico di Carpi, Erio Castellucci, e al vescovo Giuseppe Zenti di Verona, (nella cui diocesi a Sirmione è morta Benedetta in Veneto).

Hanno partecipato alle celebrazioni  nelle prime file della Cattedrale  250 disabili e altrettanti giovani.

Complessivamente si stima la presenza di 2mila   persone, tra quelle che hanno affollato la chiesa (vedi foto, ndr) e le altre riunite nell’antistante piazza Ordelaffi e la chiesa di San Francesco, davanti al maxi schermo (vedi foto, ndr)  appositamente allestito per propagare all’esterno le immagini della funzione religiosa.

I  pensieri, le  lettere e i   diari di Benedetta Bianchi Porro (gli scritti completi editi da San Paolo a cura di Don Andrea Vena) sono stati raccolti in libri e tradotti in tutte le lingue del mondo e in parte esposti in piazza Duomo negli stand allestiti dalle associazioni cattoliche.

Il momento in cui il cardinale ha proclamato beata Benedetta Bianchi Porro è stato salutato da un applauso.

Il programma delle celebrazioni della beatificazione di Benedetta Bianchi Porro continua e prevede per oggi pomeriggio alle 15.30 una serie di itinerari culturali alla scoperta di Forlì, Bertinoro e Terra del Sole.
In serata,  alle 20.45,  all’abbazia di San Mercuriale , in piazza Saffi a Forlì, andrà in scena lo spettacolo: “Benedetta la sapienza del dolore”.

Domani, domenica 15 settembre , alle 10.30 , alla Badia di Dovadola, la messa solenne di ringraziamento officiata da mons. Livio Corazza.

La  memoria liturgica di Benedetta Bianchi Porro sarà celebrata ogni anno in diocesi il 23 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *