Barcaiuolo (Fdi): troppi ritardi nei risarcimenti per le gelate tardive

0
193
Michele Barcaiuolo

(Sesto Potere) – Bologna – 26 maggio 2021 – Esenzioni fiscali, contributi, interventi straordinari. In sintesi: maggiore impegno della Regione perché il governo dia risposta agli agricoltori vittime delle gelate tardive del 2020-2021. 

A chiederlo, in un’interrogazione, è Michele Barcaiuolo (Fdi), che ricorda come “le misure attualmente stanziate risultino insufficienti rispetto al danno economico subito dalle aziende ortofrutticole: è necessario un intervento di sostegno immediato e generalizzato che preveda indennizzi sia a favore delle imprese frutticole che hanno sottoscritto una polizza assicurativa, sia a favore di quelle attività che non hanno sottoscritto alcuna copertura per i danni da gelo”. 

Da qui l’atto ispettivo per sapere “se la Regione intenda sollecitare il governo nazionale affinché venga previsto un esonero contributivo immediato per le imprese agricole per il biennio 2021-2022 e se intenda predisporre un tavolo di confronto con il governo al fine di valutare l’erogazione, per il tramite dell’Agenzia delle Entrate, di una somma a fondo perduto in percentuale sul fatturato aziendale dell’anno 2020”. 

Barcaiuolo chiede anche “se la Regione, di concerto con il governo, intenda stanziare un contributo straordinario e forfettario ad ettaro per ogni ettaro di superficie coltivata a frutteto da erogare in concomitanza con gli anticipi della Pac e se intenda riattivare il bando appena concluso per l’installazione o la modifica degli impianti antibrina e antigelo, valutando un aumento della percentuale del contributo stanziato”.