Bando per l’erogazione dei contributi per i negozi di Gambettola

0
202
giunta comunale di Gambettola

(Sesto Potere) – Gambettola (FC) – 22 luglio 2020 – Approvate con delibera di Giunta Comunale del 14 luglio 2020 le modalità di erogazione del fondo SOStegno alle imprese e negozi di Gambettola. “Con l’ultima variazione di bilancio, il fondo SOStegno ha completato il suo finanziamento. – ha spiegato puntualmente l’assessore Pirini – La dotazione è di 103.000 euro, somma molto importante che consiste, non solo in un importante segnale, ma anche un forte sostegno al sistema delle piccole e piccolissime imprese del Comune di Gambettola”.

giunta comunale di Gambettola

Con la delibera di Giunta sono stati introdotti dei criteri per l’ammissione delle imprese al contributo, i più importanti sono i seguenti: le imprese di vicinato, escluso l’ingrosso, devono aver avuto un fatturato dell’anno 2019 non superiore a 500.000 euro ed aver avuto un calo di fatturato per il periodo da marzo a maggio 2020 di almeno il 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo aspetto è molto importante perché potranno accedere al contributo non solo le imprese che sono state chiuse per decreto governativo ma anche quelle imprese che, pur essendo state aperte per servizio, hanno sostenuto costi ma in definitiva non hanno prodotto servizi o vendite e quindi utili.

Vi sono anche altri criteri ben stabiliti in delibera, che può essere visionata sul sito del Comune con il relativo bando ed il modulo per presentare domanda. Con la delibera di Giunta viene indicato che il contributo a fondo perduto che non potrà essere superiore ai 1000 euro ad impresa.

Le domande potranno pervenire via pec al Comune dal 20 luglio 2020 fino al 31 agosto 2020 utilizzando l’apposto modulo citato. “Indubbiamente le piccole imprese del commercio ed artigianato sono l’ossatura portante della nostra economia e contribuiscono a rendere vivo il nostro tessuto sociale. – dichiara il sindaco Letizia Bisacchi – Ed è proprio al piccolo commercio di vicinato e all’artigianato di servizio che sarà diretto il fondo SOStegno. I criteri sono stati concordati con le Associazioni di categoria del nostro territorio, Confesercenti, CNA, Confcommercio e Confartigianato, che hanno apprezzato molto l’impegno della nostra amministrazione nei confronti delle imprese e con le quali è stato fatto un intenso lavoro per meglio distribuire il fondo SOStegno alle imprese che più ne avranno bisogno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here