Avviso pubblico per iniziative urbanistiche. Pd: «Mezzacapo in ritardo di un anno. Per i privati è corsa contro il tempo»

0
187
i consiglieri comunali del Pd

(Sesto Potere) – Forlì, 17 maggio. A creare dibattito in Consiglio Comunale è la pubblicazione di un avviso pubblico che consenta ai privati di presentare oltre il termine del 15 giugno 2021, data in cui scadrà il POC (piano operativo comunale), iniziative urbanistiche in attuazione della pianificazione vigente. Per i DEM «si è in ritardo di quasi un anno, se si considera che la scadenza del POC è nota da quando l’atto fu approvato cinque anni fa, il 15 giugno 2016».

mezzacapo

«Per dare un’idea dei tempi – spiega in una nota il Gruppo Consiliare del Partito Democratico di Forlì – la Giunta ha dato via libera alla delibera il 6 maggio, e d’urgenza sono stati convocati la commissione con delega all’urbanistica martedì 11, ed un Consiglio comunale straordinario, oggi; tutta questa fretta perché la scadenza del POC è fra meno di un mese».

«Di fatto – proseguono i DEM – a noi consiglieri è stato impedito di approfondire quest’argomento nei modi e tempi necessari, perché il ritardo accumulato era tale da non poter rinviare la delibera al prossimo Consiglio Comunale del 24 maggio; allo stesso modo, per i privati sarà una corsa contro il tempo, perché avranno i primi mesi dell’estate per manifestare un loro, eventuale, interesse, ed entro dicembre stipulare con il Comune gli accordi operativi, sempreché il Consiglio Comunale, a settembre, valuti positivamente le richieste pervenute».

«Insomma, è di tutta evidenza che qualcosa deve essere sfuggito a chi oggi ha la delega all’urbanistica in Comune, e, purtroppo per la città di Forlì, non si tratta della prima volta; per questo, abbiamo sottoposto con urgenza all’Amministrazione di procedere in tutt’altro modo per la preparazione del nuovo piano urbanistico generale (PUG), affinché sia un atto di vero e profondo confronto sul futuro sviluppo della Città, che non può e non deve essere gestito di fretta»: concludono i Consiglieri PD.