Ausl Romagna: prosegue l’offerta vaccinale Last minute per Pfizer e Moderna

0
141

(Sesto Potere) – Forlì – 15 luglio 2021 – Prosegue l’offerta vaccinale Last minute nel territorio di Ausl Romagna.  L’azienda sanitaria invita i cittadini di tutte le fasce di età che ancora non si sono prenotati ad approfittare di questa possibilità.

In tutte le sedi vaccinali, sono ancora numerosi i posti liberi nelle agende dei vaccini a mRNA (Pfizer e Moderna). Si ricorda che tutti i giorni, a partire dalle ore 15, i cittadini potranno verificare la disponibilità dei posti liberi per il giorno successivo nelle varie sedi vaccinali e direttamente prenotarsi, attraverso i consueti canali ( Cup, Farmacup, Cuptel e Cupweb). Questa prenotazione non è vincolata a limiti di età.

L’Azienda è fortemente impegnata e sta mettendo in atto tutte le misure per accelerare la campagna vaccinale e stimolare l’adesione.

I cittadini che avevano la prenotazione per la prima dose nel mese di agosto, sono stati contattati per anticipare la somministrazione e quelli che si stanno prenotando adesso trovano posto in tempi molto ravvicinati;

Grazie alla importante collaborazione con i medici di Medicina Generale del nostro territorio, l’Azienda ha provveduto ad inviare a ciascuno l’elenco degli assistiti over 60 che ancora non risultano vaccinati. Un ulteriore modo che darà la possibilità di contattare direttamente i propri assistiti per sensibilizzarli all’importanza della vaccinazione Crediamo infatti che il rapporto fiduciario esistente fra il medico di famiglia e i propri assistiti rappresenti un importante valore aggiunto per la riuscita della campagna vaccinale.

Ausl Romagna intende , ancora una volta, richiamare l’importanza della vaccinazione per limitare la diffusione del virus e proteggersi dalle varianti, invitando tutti coloro che ancora non lo hanno fatto a prenotarsi: “Non aspettiamo settembre, anche perché per essere protetti occorrono due dosi. Dobbiamo impiegare al meglio questo periodo, in cui la circolazione del virus è in calo e mettere in sicurezza la popolazione”.