Assohotel Bologna: occasione persa su Airbnb

0
101

(Sesto Potere) – Bologna – 31 gennaio 2020 – “Oggi abbiamo saputo che in parlamento è stato ritirato l’emendamento al decreto Milleproroghe che avrebbe fissato i paletti per Airbnb e le altre piattaforme digitali del settore. Una decisione che delude la nostra città che aveva in prima persona sollecitato la regolamentazione di questo settore.”: a dirlo è una nota di Assohotel –  Associazione Nazionale Imprenditori d’Albergo di Bologna.

Airbnb è il portale online che mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi, con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare, generalmente privati, una piattaforma che conta solo in Italia di circa 460mila appartamenti in affitto .

“Delusione che ben condividiamo, come Assoturismo -Confesercenti  Bologna, in quanto, anche riconoscendo l’apporto positivo che tali attività possono portare al turismo, riteniamo necessario una loro regolamentazione al fine di garantire il rispetto di norme certe che tutelino la concorrenza con le altre strutture della recettività e con il comparto turistico nel suo insieme”: insiste l’associazione.

“Speriamo che la richiesta avanzata dalla nostra città trovi al più presto ascolto anche a livello nazionale e non si perda un’occasione di regolamentare un settore che troppo facilmente può scivolare nell’abusivismo anche al fine di valorizzare chi, con queste attività, porta valore aggiunto alla promozione del turismo di qualità”: conclude Assoturismo Bologna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here