(Sesto Potere) – Forlì – 5 gennaio 2023 – Nell’ultimo fine settimana del mese di dicembre 2022 (periodo dal 30 dicembre 2022 al 1° gennaio 2023)  l’Osservatorio ASAPS-Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale  ha registrato in tutta Italia 16 decessi. Nelle 72 ore del weekend di Capodanno, sono stati 9 gli automobilisti deceduti, 4 i motociclisti e 3 i  pedoni.

Più nel dettaglio: nessun sinistro mortale è avvenuto in autostrada, mentre otto sono stati gli incidenti mortali sulle strade extraurbane principali. La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa di 6 vittime fatali. Fra le 16 vittime 4  avevano meno di 35 anni. La vittima più anziana aveva 84 anni, quella più giovane una bambina di 6 anni.

incidente in A14

Sono state 4 le vittime nel Lazio, 2 in Sicilia, Campania, Emilia-Romagna, Veneto e 1 in Piemonte, Umbria, Puglia e Calabria.

I decessi erano stati in totale 28 nel fine settimana precedente, ma era stato conteggiato anche lunedì 26 dicembre 2022.        

“Il dato nettamente migliore rispetto al numero di vittime della settimana precedente merita una riflessione per capire se gli appelli del Presidente della Repubblica, e degli altri vertici dello Stato cominciano a produrre qualche primo effetto, ovviamente collegato all’intensificarsi dei controlli specie notturni e serali (che abbiamo osservato) da parte della Polizia Stradale, dei Carabinieri e delle Polizie Locali. L’auspicio è che possa essere l’inizio di una inversione di tendenza rispetto ad un trend molto negativo che abbiamo registrato con il suo Osservatorio nella sinistrosità dei fine settimana di tutto il  2022”: commenta l’ASAPS-Associazione nazionale (con sede a Forlì) Sostenitori Amici Polizia Stradale.