Arte e turismo, tornano le “Tende al mare” a Cesenatico

0
373

(Sesto Potere) – Cesenatico – 10 luglio 2020 – L’emergenza Covid19 sembrava aver decretato anche la cancellazione delle “Tende al mare” del 2020, a causa della chiusura delle scuole, tra cui l’Accademia di Belle Arti di Ravenna ai cui studenti era stata affidata la realizzazione dell’edizione quest’anno dedicata al Futurismo e alla bicicletta nell’arte. Tuttavia, appena terminata la prima fase dell’emergenza, gli allievi guidati e incitati dalla loro Prof. Paola Babini hanno subito accettato l’impresa quasi impossibile di rimettersi al lavoro e consegnare in meno di un mese – nel quale tra l’altro devono anche sostenere gli esami – una parte delle tende.

tende al mare Simone Brandi

arallelamente, per garantire la presenza in spiaggia di un numero di tende adeguato, è stato coinvolto un vero e proprio punto di riferimento per le tende al mare: l’artista cesenaticense Simone Brandi, coordinatore e animatore del laboratorio d’arte de La Nuova Famiglia Onlus, che ha collaborato a varie precedenti edizioni delle tende con risultati artisticamente e tecnicamente perfetti. In questa occasione però Simone Brandi ha agito da solo, presentando cinque tende – realizzate anch’esse nello spazio di pochissimi giorni – dal titolo “A mare”, che sono il risultato del suo personale percorso artistico.

Infine, la spiaggia di Piazza Costa ospiterà anche due tende di Tinin Mantegazza, recentemente scomparso, che era stato il protagonista della seconda edizione delle “Tende” nel 1999.

Quest’anno, per le ragioni connesse all’emergenza Covid19, non sarà possibile svolgere la consueta cerimonia di inaugurazione delle nuove tende al mare, che saranno comunque visibili nella spiaggia libera antistante a piazza Andrea Costa sino a domenica 6 settembre, salvo proroghe. Va anche ricordato che nell’ambito del programma di valorizzazione delle spiagge libere in collaborazione con la Cooperativa Stabilimenti Balneari quest’anno le tende delle edizioni precedenti saranno utilizzate per ombreggiare le spiagge libere di Cesenatico. 

«Non è stato facile riuscire ad avere nuove tende in quest’anno così complicato. La chiusura dell’Accademia aveva infatti bloccato la loro realizzazione proprio nel periodo più critico. Abbiamo quindi chiesto aiuto dapprima a Simone Brandi, perché conoscevamo la sua grande capacità tecnica e artistica, per chiedergli il “miracolo” di realizzare a tempo di record alcune nuove tende; quasi nello stesso momento, anche la Prof. Paola Babini coordinatrice dell’Accademia di Ravenna è riuscita a convincere i suoi studenti a realizzare almeno 10 tende. Il risultato è quello di tende “XL”, anche in questo caso, con due edizioni al posto di una: quella che deriva dalla libera creatività degli studenti di Accademia, e quella del personale percorso artistico di Simone Brandi, che in questo caso ha l’occasione di essere conosciuto e valorizzato come merita. Abbiamo voluto inoltre aggiungere un tributo al nostro Tinin Mantegazza, scomparso poche settimane fa, che aveva raccolto da Dario Fo il testimone delle tende realizzando la seconda edizione del 1999», commenta il Sindaco Matteo Gozzoli. 

Informazioni 

Simone Brandi è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Ravenna e laureato in Scienze dell’Educazione. Lavora a progetti artistici per persone con disabilità e dal 2013 ha collaborato alle tende al mare in qualità di responsabile del laboratorio d’arte de La Nuova Famiglia. Nel 2018 ha esposto presso il “Rimini Common Space” e nel 2019 presso il “Wundergrafik” di Forlì. Le tende realizzate per l’estate 2020 hanno per titolo “A mare”; così le spiega Simone: “ritrarre mia figlia per me è un po’ come giocare, ridere e sognare con lei. La dipingo per divertimento, con luce e colore, profondità e leggerezza. La dipingo perché è bella. La dipingo per amore”.

L’Accademia di Belle Arti di Ravenna è una delle prime accademie d’arte italiane; ha avuto tra i suoi docenti artisti di chiara fama, protagonisti dell’arte contemporanea che hanno lasciato un segno fecondo sul territorio e nei loro allievi. Il legame con le “tende” è originario: furono infatti gli studenti dell’accademia ravennate a lavorare insieme a Dario Fo all’edizione del 1998 che diede il via a questa fortunata manifestazione d’arte. Le tende realizzate per l’estate 2020 sono il frutto della libera ricerca e creatività degli studenti.

Le “Tende al mare”, nate da un’intesa con l’Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna, si sono sempre più imposte tra gli eventi estivi in ambito nazionale per l’originalità della formula, per la qualità delle proposte e per la capacità di far dialogare l’arte nelle sue variegate forme con il grande pubblico, anche quello più “svagato” della spiaggia. Non va poi dimenticato che fin dalla sua prima edizione la rassegna si lega ad una iniziativa disolidarietà: anche quest’anno, infatti, le tende saranno poste i vendita e il ricavato utilizzato per scopi di beneficenza.

Partner stabile dell’impresa è da sempre la Cooperativa Stabilimenti Balneari di Cesenatico, che garantisce ogni giorno l’alzata quotidiana delle tende e la loro sorveglianza, mentre la Consulta del Volontariato di Cesenatico cura la vendita in beneficenza delle tende.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here