(Sesto Potere) – Forlimpopoli – 20 dicembre 2022 – Si chiama “Build to Give” (#BuildToGive) ed è la campagna globale di solidarietà e inclusività del Gruppo LEGO, giunta ormai al suo sesto anno consecutivo. In pratica, i bambini di tutto il mondo sono chiamati a costruire coi loro mattoncini delle creazioni che rimandino all’atmosfera natalizia e, per ogni foto condivisa sui Social con l’hashtag #BuildToGive, il Gruppo LEGO donerà un set a piccoli e famiglie in difficoltà.

Questo grande progetto di beneficenza è arrivato a Forlimpopoli grazie alla ormai consolidata collaborazione con Heart4Children APS che è partner del Gruppo LEGO per numerose attività di beneficenza e di formazione.

E da Forlimpopoli, con il grande lavoro di tanti volontari, raggiungerà presto tanti bambini bisognosi del territorio.

Una prima importante donazione è stata fatta alla Pediatria dell’Asl Romagna con ben 1000 set divisi fra i reparti di Forlì e Cesena. I primari dei due ospedali, ì il dottor Enrico Alessandro Valletta e il dottor Marcello Stella, assieme con le coordinatrici infermieristiche, hanno raggiunto la città Artusiana per ricevere il dono da trasmettere ai bambini che verranno ospedalizzati nel prossimo periodo natalizio. Ma anche altre Associazioni benefiche avranno questa opportunità che consentirà di “costruire un Natale di gioco” ai bambini e alle loro famiglie.

“La collaborazione con Heart4Children APS – spiegano la sindaca di Forlimpopoli Milena Garavini e l’Assessore ai Servizi Sociali Elisa Bedei – ci sta offrendo delle opportunità straordinarie, impensabili per un piccolo comune come il nostro. Ma un dono diventa un tesoro solo se lo si condivide. Per questo i nostri volontari sono costantemente all’opera per affiancare Heart4Children APS nella progettazione e realizzazione dei laboratori, nella distribuzione dei kit del Programma Build to Give e nella costruzione di una comunità educante capace di favorire il Ben-Essere di bambini e famiglie. Quello del Natale, non è un dono fine a se stesso, come non lo sono i laboratori. Fa tutto parte di un progetto di costruzione di un futuro migliore. E poi – concludono le amministratrici – questa è un’occasione che fa bene a tutti: a chi riceve, ma anche a chi impiega tempo ed energie per realizzare i vari progetti. Non c’è nulla di più bello della felicità dei bambini. Specie a Natale”.