Arrigoni (Lega): primi 70 milioni progetto polo energetico offshore nell’Adriatico

0
195

(Sesto Potere) – Ravenna – 18 giugno 2021 – “Siamo molto soddisfatti dell’approvazione dell’emendamento di maggioranza, in cui è confluito anche il nostro della Lega, che stanzia nel decreto al Fondo Complementare al Piano di Ripresa e Resilienza 70 milioni nel triennio 2022-2024 come prime risorse per il progetto AGNES di costituzione di un polo energetico offshore nell’Adriatico al largo delle coste Ravenna.” Lo dichiarano i senatori Paolo Arrigoni (nella foto in alto), responsabile energia della Lega, i colleghi firmatari dell’emendamento e i membri della commissione bilancio Antonella Faggi, Roberta Ferrero, Elena Testor, Paolo Tosato e Enrica Rivolta, relatrice del provvedimento.

“Con questo progetto – che prevede la riconversione di alcune piattaforme Oil&Gas, la realizzazione di un distretto marino integrato nell’ambito dello sviluppo delle energie rinnovabili, l’eolico offshore e il fotovoltaico galleggiante realizzati con soluzioni tecnologiche all’avanguardia per produrre energia elettrica in modo integrato, anche per la produzione dell’idrogeno verde – l’Italia si posiziona in prima fila nella transizione energetica ed in particolare nel settore dell’idrogeno che è sempre più centrale nel Mediterraneo”, spiega Arrigoni.

“Il polo è strategico non solo perché contribuisce agli obiettivi di transizione ecologica del nostro Paese, con il 70-72% dell’elettricità che dovrà essere prodotta da fonti rinnovabili, non solo perché risponde agli obiettivi di riconversione delle vecchie piattaforme, evitando così i costi di dismissione, ma contribuirà anche ad incrementare nell’ambito del sistema Italia il valore delle nostre imprese, sempre più strutturate con propria piattaforma tecnologica e ingegneristica per la transizione energetica”: conclude il senatore Paolo Arrigoni.