(Sesto Potere) – Forlì – 18 gennaio 2023 – Questa mattina, una delegazione di Fratelli d’Italia con a capo l’ex consigliere Regionale Luca Bartolini, presenti tra gli altri anche l’assessore Marco Catalano e la capogruppo comunale Emanuela Bassi, si è recata in visita alla sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Forlì-Cesena, dove è stata accolta dal colonnello Samuele Sighinolfi, comandante provinciale dei carabinieri di Forlì-Cesena.

Un gesto simbolico per ringraziare l’Arma, e con essa tutte le forze dell’ordine, per l’arresto del boss mafioso Matteo Messina Denaro.

“E’ stata una vittoria dello Stato e il segnale che lo Stato non cede mai – dichiara in una nota Luca Bartolini, responsabile del comprensorio forlivese di Fratelli d’Italia – Nei trent’anni di latitanza tantissimi servitori della Nazione si sono sacrificati per cercarlo: inquirenti, forze dell’ordine, Carabinieri. Con l’arresto di Matteo Messina Denaro l’Italia dimostra che lo Stato c’è e c’è sempre e che il crimine alla fine perde. Ringraziare le forze dell’ordine per il loro prezioso lavoro nella repressione e prevenzione del crimine è un dovere e per l’occasione ricordiamo anche chi, nella lotta alla mafia, ha dovuto pagare con la vita. Magistrati, le loro scorte, carabinieri, poliziotti e anche le tante vittime civili. Oggi, con questa manifestazione anche nella nostra Forlì, le ricordiamo tutte e manifestiamo la gratitudine per una vittoria importante che è un segnale di legalità per tutta la Nazione”.