(Sesto Potere) – Ravenna – 14 febbraio 2022 – Il tanto atteso Pitesai – Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee è stato approvato dal Ministro della transizione ecologica. Sulla carta si apre la possibilità che si possa tornare a estrarre gas nel Ravennate.

E si registrano i primi commenti.

“Dopo anni di incertezze, ora c’è quantomeno un quadro chiaro e definito in cui potersi muovere e pianificare il futuro di un settore vitale per l’economia del territorio romagnolo e nazionale”: ha commentato Confindustria Romagna.

Ed il  Roca Ravenna Offshore Contractor Association, l’associazione che raggruppa le imprese del distretto di Ravenna attive nel settore offshore, sottolineano l’importanza che ora: “ci sia un documento sul quale aprire una discussione”.

 Emanuele Scerra, segretario della Femca Cisl Romagna, traccia una valutazione sulle pagine del Corriere Romagna: “Abbiamo atteso più di tre anni per questo documento e intanto abbiamo perso 3mila posti di lavoro. Nel frattempo è sorta una crisi energetica che questa impasse ha aggravato”.