Appello degli ematologi dell’Irst-Irccs di Meldola a sostegno dell’Ail Forlì-Cesena

0
202

(Sesto Potere) – Forlì – 23 marzo 2021 – Gli ematologi che compongono l’équipe in forza all’Irst-Irccs di Meldola, competente anche per l’ospedale “Bufalini” di Cesena, scendono in campo per appoggiare la sfida lanciata dall’Ail provinciale per distribuire 4.000 Uova di Pasqua nell’ambito della tradizionale campagna di raccolta fondi.

Sede Irst di Meldola

“Apprezziamo moltissimo l’impegno dell’Associazione contro leucemie-linfomi e mieloma che da sempre è nostra partner”, ricorda il dottor Gerardo Musuraca responsabile del gruppo composto da 14 specialisti.

“L’associazione rappresenta un alleato fondamentale per il nostro lavoro – prosegue il dirigente medico – e il sostegno che riceve dalla popolazione dimostra come abbia saputo guadagnarne stima e fiducia. Anche noi invitiamo i cittadini a supportare questa parte conclusiva della campagna di raccolta fondi mirata sulle Uova, in modo da garantire risorse indispensabili per i progetti di assistenza promossi da Ail per pazienti, famiglie e per il nostro stesso lavoro”.

E, infatti, l’associazione di volontariato sostiene dal 1999, tramite apposite borse di studio, il presidio ematologico del territorio.
Ad oggi, grazie all’erogazione complessiva di 673mila euro, sono stati 8 i professionisti che hanno potuto iniziare con Ail la propria carriera: tra questi fanno ancora parte dell’attuale équipe lo stesso Musuraca e i colleghi Sonia Ronconi, Alessandro Lucchesi, Eliana Valentina Liardo e Marianna Norata.

il Bufalini di Cesena

Attualmente, poi, Ail si sta facendo carico del contratto triennale di un infermiere professionale in forza agli ematologi, con un impegno annuale di 35mila euro.

I numeri che fotografano l’attività del team che opera all’Irst-Ircss, dal 2007 ad oggi, sono eloquenti: oltre 15mila pazienti visitati, 2.600 ricoverati di cui 1.120 in degenza ordinaria; oltre 111mila le ore di attività sul campo.

Le Uova, la cui distribuzione è arrivato a quota 3.562 – avvicinando ulteriormente l’ambita meta delle quattromila – sono tuttora a disposizione nella sede di Ail in viale Roma, 88 a Forlì e al Punto Ail dell’ospedale “Bufalini” nel Day Hospital di Oncoematologia.

Per ordini e consegne a domicilio visitare il sito www.ailforlicesena.it o contattare i numeri 0543.782005, 331 3282989, 331 9385886, 338 4355002.