(Sesto Potere) – Bologna – 25 ottobre 2022 – Anche l’Emilia Romagna aderisce alla “Giornata Nazionale del Trekking Urbano”, con i comuni di Bologna e Correggio. La 19esima edizione dell’appuntamento, sempre più atteso e partecipato, si svolgerà ufficialmente lunedì 31 ottobre in 71 comuni delle 17 regioni aderenti alla manifestazione, ideata dal Comune di Siena e in collaborazione con le tre associazione di guide turistiche locali: Associazione Centro Guide, AGT e Federagit.

L’evento, che si propone di promuovere il turismo sostenibile, incentivare la scoperta del territorio e valorizzarne le sue bellezze, paesaggistiche, culturali e gastronomiche, si estende e conquista anche la prima grande città europea, quella di Porto, grazie alla collaborazione con URBiNAT, progetto finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020 dell’Unione Europea.

“CHE SPETTACOLO DI TREKKING” – La manifestazione coinvolgerà, all’insegna dello slogan “Che Spettacolo di Trekking”, tutto il territorio nazionale da Nord a SudIn elenco, si scorgono tanti capoluoghi di provincia come Bologna, Ancona, Cagliari, Trento e Urbino, città d’eccellenza quali Mantova, Arezzo, Salerno, Lucca e Aosta, nonché borghi meno conosciuti ma non meno meritevoli, come Cassino, Amelia, Narni, Murlo, Ceglie Messapica, Tarquinia e Sestri Levante. I percorsi avranno una durata media di due-tre ore e avranno una difficoltà variabile. Tutti i dettagli su orari e itinerari su www.trekkingurbano.info/trekking-urbano-itinerari-2022/.

L’ELENCO DETTAGLIATO – I comuni che hanno aderito per l’edizione 2022 sono: Acqui Terme, Amelia, Anagni, Ancona, Aosta, Arezzo, Asciano, Ascoli Piceno, Asolo, Belpasso, Biella, Bologna, Cagliari, Cassino, Castelfranco Veneto, Capaccio Paestum, Ceglie Messapica, Cividale del Friuli, Colli al Metauro, Conegliano, Correggio, Crescentino, Druento, Ercolano, Este, Feltre, Fermo, Grosseto, Ivrea, Lecco, Leonforte, Lucca, Macerata, Manerba del Garda, Mantova, Massafra, Monselice, Montagnana, Massa Marittima, Murlo, Narni, Oderzo, Padova, Palmanova, Passirano, Pavia, Pergola, Pisa, Prato, Ragusa, Rieti, Roncade, Rovato, Rovigo, Salerno, San Severino Marche, Sestri Levante, Siena, Sondrio, Sovizzo, Spoleto, Tarquinia, Tempio Pausania, Terracina, Trento, Urbania, Urbino, Valdobbiadene, Venaria Reale, Vittorio Veneto.

BOLOGNA, L’ORATORIO VA IN SCENA: ARTE, MUSICA E SPETTACOLO – Da Oratorio a oratorio … sembra un gioco di parole ma non lo è! Sorti per le necessità delle Confraternite laicali e quindi per coloro che, in gran segreto, si riunivano in questi luoghi spettacolari, divenuti poi punto di ritrovo per i giovani di tutte le estrazioni sociali, gli Oratori di Bologna sono “contenitori” di eccezione sia per la loro storia centenaria che per i capolavori artistici che conservano. Non solo. Così si chiamano le composizioni musicali create appositamente per coloro che qui si riunivano: oratorio appunto!. Questo filo conduttore ci porterà a visitare lo sconosciuto Oratorio di San Carlo Borromeo, miracolosamente scampato ai bombardamenti del secondo conflitto mondiale, quello di San Colombano, eccellenza cittadina quanto a valore artistico e musicale, giungendo infine in san Filippo Neri. Qui, in chiave contemporanea, lo spettacolo Il racconto di Filippo ci farà “vivere” spazi suggestivi solitamente non accessibili…per poi “incontrare” tre personaggi che sono un vero spasso! Info percorso: tempo di percorrenza: 2 h e 30’ Lunghezza: 3 km Difficoltà: Bassa Punto di partenza: via del Porto, 5 Orario di partenza: ore 13:45 ,15 e ore 16:30  www.mirartecoop.it/portfolio_page/trekking-urbano2022-che-spettacolo-di-trekking/ Vedi il programma completo su: https://www.bolognawelcome.com/it/informazioni/ trekking-urbano

DA RADIOFRECCIA A MADE IN ITALY: A SPASSO PER LA CORREGGIO DEL LIGA – Chi sia Luciano Ligabue lo sanno tutti, ma percorrere la sua biografia artistica tra le vie di Correggio, è un’altra cosa. Il tour che proponiamo raccoglie molto di quanto è stato scritto, sceneggiato, cantato e raccontato dal rocker stesso. Partendo dalla raccolta di racconti “Fuori e Dentro il Borgo”, ambientati nello stesso microcosmo di provincia in cui nascono le ispirazioni di molti dei suoi brani, si passerà alla sceneggiatura del film “Radiofreccia”, scritto e diretto da Ligabue e prodotto da Domenico Procacci. Il film si aggiudicò 3 David di Donatello e 2 Nastri d’Argento ed entrò, nel 2006, nell’archivio cinematografico permanente del MoMa di N.Y. Un racconto che terminerà nell’opera fatta realizzare e a lui dedicata da alcuni fans che ancora svetta come tributo in p.le Porta Reggio. Un percorso che da via Santa Maria n.5, si dipanerà attraverso il borgo tra vie e scorci inediti, quelli che solo il correggese conosce e che forse solo Luciano ha saputo raccontare così bene! Info percorso: tempo di percorrenza: 1 h e 30’ Lunghezza: 2 km Difficoltà: Bassa Punto di partenza: Casa del Correggio, via Borgovecchio 39 Orario di partenza: ore 20:30 Informa Turismo Tel. 0522 631770 turismo@comune.correggio.re.it