Amministrative, FdI invita Magdi Cristiano Allam a Forlì per parlare di immigrazione

(Sesto Potere) – Forlì – 18 maggio 2019 – Oggi a Forlì Magdi Cristiano Allam:  “La politica con la p maiuscola è fatta di cultura, di valorizzazione delle identità e dei simboli. Oggi ci ritroviamo a beneficiare della libertà di culto e di pensiero grazie alla sintesi che venne operata in passato dai monasteri, colonne portanti della civiltà occidentale. La micro dimensione è attualmente l’ultimo baluardo della specificità e dell’autentica politica. Il rapporto fiduciario tra la massima carica ed i cittadini che si instaura sui territori è autentico e trasparente. La rinascita come Stato ed istituzione attraverso il dare respiro alle micro dimensioni amministrative e produttive”.

magdi allam a Forlì

Ha detto Allam intervenuto  oggi pomeriggio al convegno organizzato da Fratelli d’Italia nella sede del comitato elettorale di Zattini in piazza Saffi dal titolo:  ‘Sicurezza e immigrazione’.

“I fattori della caduta dell’impero romano sono traslabili ai nostri giorni: tassazione elevata sui ceti produttivi e spopolamento, denatalità ed acquisizione delle cittadinanza. Questa Europa rischia lo stesso  destino del V secolo. Le popolazioni europee rischiano l’estinzione per denatalità rispetto al 70% della popolazione con meno di 30 anni nella sponda meridionale del mediterraneo. Sull’onda del multiculturalismo concediamo libertà e autonomia decisionale senza collante valoriale ed identitario mentre il relativismo impone la verità individuale ed ascritto alla libertà di espressione. Europa fragile perché impaurita dal confrontarsi con l’arroganza e la prepotenza dell’islam e anziana perché assoggettabile. Il Patrimonio artistico, creativo e culturale di qualità dell’Italia è sua forza in Europa. La riscossa comincia da qui”: ha concluso il suo intervento Magdi Cristiano Allam.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia Davide Minutillo ha dichiarato: “Con Magdi c’è una grande sintonia ed amicizia; a dimostrazione che è possibile conservare i rapporti personali oltre alla politica e alle mere cariche di partito. Voglio ringraziarlo pubblicamente per il suo senso di responsabilità a sostegno del nostro movimento.  Perché ‘sicurezza ed immigrazione’ (titolo dell’evento, ndr)? I cittadini forlivesi mi hanno sempre mostrato perplessità dovuta alla grande ondata migratoria che ha colpito anche i nostri territori. Il nostro slogan ‘Dio, Patria e famiglia’ va verso la direzione di rimarcare le colonne d’Ercole della nostra nazione, ovvero i valori fondanti anche e soprattutto della comunità cittadina. I nostri simboli come la Famiglia e la cristianità sono sotto attacco. Il nostro evento ‘Made in Romagna’ vuol dire evidenziare la necessità di anteporre le radici fondative. Diciamo un secco no alla sottomissione e all’oscurantismo con i contributi delle amministrazioni sinistre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *