Amministrative a Bertinoro, Barbara Asioli: “Ecco perché mi sono candidata a sindaco”

0
266

Con una nota inviata oggi ai mass media, si annuncia che martedì 31 agosto, alle ore 11,00, in Via Alcide De Gasperi a Santa Maria Nuova Spallicci – Zona Pac 4 dietro le scuole Medie (vicino al parcheggio) sarà presentata la candidatura di Barbara Asioli come candidata sindaco della Lista Civica BartnORA.

“Ho scelto questo luogo non a caso ma proprio per partire da una realtà simbolo dell’immobilismo che ha necessità di intervento”: spiega la stessa Barbara Asioli che racconta i motivi che l’hanno convinta ad accettare la candidatura a sindaca per la lista civica BartnORA

“Ho 60 anni, sono nata a Forlì e vivo a Bertinoro, nella frazione di Fratta Terme, da 28 anni – spiega lei stessa – . Sono una libera professionista e non una professionista della politica, ma ho deciso di candidarmi per farmi portavoce dei cittadini e dare finalmente una risposta concreta ai bisogni del territorio. Uno dei motivi per cui ho accettato è che la nostra lista è realmente civica formata e sostenuta dalle più svariate sensibilità che vivono e credono nello sviluppo e nella rinascita del territorio bertinorese. Vogliamo scardinare l’immobilismo dell’attuale modo di fare politica”.

bertinoro

“Vogliamo ascoltare e capire le reali necessità dei nostri concittadini, dei giovani, delle realtà produttive e imprenditoriali locali, delle realtà turistiche e culturali, per sviluppare e rivitalizzare tutte le potenzialità che il nostro territorio offre. Non vogliamo fare promesse irrealizzabili ma costruire insieme un percorso che ci porti capillarmente a toccare tutte quelle porzioni di territorio che non si devono sentire abbandonate e in cui i loro abitanti non trovino nell’Amministrazione un valido sostegno e interlocutore”: aggiunge Barbara Asioli.

“La trasversalità della nostra lista è dovuta alla coscienza di questo dato di fatto e di quanti vogliono rendere efficiente la macchina amministrativa a governo del territorio, pur provenendo da esperienze e credo diversi. Ho accettato questo impegno per realizzare una “politica del fare” e non “del parlare”. Questo perché è, e deve essere, l’unica ragione per cui si amministra un territorio. Oggi, più che mai, contano i fatti e le azioni. Io, noi siamo pronti ad assumerci questa responsabilità”: conclude Barbara Asioli.