(Sesto Potere) – Misano Adriatico, 14 giugno 2022 – Un allenamento davvero speciale è andato in scena, sabato 11 giugno, nella sede di GDMI di Misano, che si trova a “Villa Fusco”, una struttura gestita dalle suore.

A questo evento, hanno partecipato circa 100 persone, che oltre ad allenarsi duramente per un’ora, rinforzando corpo e liberando la mente, hanno anche donato un po’ della loro generosità per una giusta causa.

Matteo Sainaghi

«Grazie all’allenamento di beneficenza di sabato – spiega il presidente di GDM Italia Matteo Sainaghi -, sono stati raccolti tra istruttori, atleti, oltre all’intervento diretto di GDMI, ben 1000 euro che sono stati consegnati alle suore della congregazione Villa Fusco di Misano Adriatico, che verranno usati per dare una mano ai profughi ucraini ospitati in questa struttura. Grazie a tutti per la partecipazione e per la vostra generosità. GDMI non è solamente sport ma fratellanza, grazie per aver partecipato così numerosi a questa nostra iniziativa».

A Misano, sede nazionale dei corsi di formazione per istruttori, la GDMI conta già 160 istruttori che questo agosto parteciperanno ad un corso di aggiornamento, oltre ai 70 aspiranti istruttori, che parteciperanno alla Accademia di formazione di Ginnastica Dinamica Militare Italiana, che si svolgerà ad agosto sempre a Villa Fusco, dal 19 al 29 agosto.

«La Ginnastica Dinamica Militare – spiega ancora il presidente di GDM Italia Matteo Sainaghi  – è una disciplina nata negli anni ’70, utilizzata per allenare Pietro Mennea, Sara Simeoni e altri campioni nazionali ed internazionali. Inizialmente, questa tecnica veniva utilizzata appunto su atleti, per migliorare le capacità fisiche. Successivamente, è stata portata avanti, nel 2013, da Mara Uggeri e Matteo Sainaghi a Brescia, a seguito di una tesi che lo stesso Matteo ha dedicato proprio a questa nuova disciplina, permettendo anche a persone normali, ovvero privi di preparazione fisica, di praticarla.».

Il Coni ha promosso la GDM come disciplina sportiva vera e propria, tramite il responso del CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale).