Alla fondatrice di Ginger la Medaglia Accursio dell’Alma Mater

0
170

(Sesto Potere) – Bologna – 9 ottobre 2021 – Agnese Agrizzi, fondatrice di Ginger, ha ricevuto ieri la Medaglia Accursio per la categoria Social Science and Management dell’Alma Mater, un riconoscimento che, dal 2019, l’Università di Bologna riserva agli ex studenti che si sono distinti nel loro ambito professionale.

Agnese Agrizzi si è laureata all’Università di Bologna in Antropologia e Innovation and Organization of Culture and the Arts (GIOCA) e, forte di una solida esperienza professionale nel fundraising, nel 2013, ha deciso di scommettere sul crowdfunding inaugurando la società Ginger e parallelamente creando la piattaforma www.ideaginger.it con l’obiettivo di avvicinare il terzo settore, gli enti di ricerca, le imprese, le start up e le istituzioni allo strumento di finanziamento digitale – fino a quel momento poco conosciuto ed utilizzato – per ampliarne uso e risultati.

segreteria UniBo

Discostandosi da quell’approccio che considera il crowdfunding come uno strumento limitato al settore fintech, Ideaginger.it diventa progressivamente il primo attore in Italia nel promuovere la cultura del fare crowdfunding: se da un lato ne offre la tecnologia, dall’altro ne divulga know how e competenze attraverso formazione e consulenza. I frutti del modello di lavoro di Ginger sono la formazione di una squadra fortemente specializzata che vanta di un curriculum con oltre 600 campagne attivate, ciascuna delle quali è il risultato di un percorso condiviso e sartoriale, a misura del progetto da realizzare, finanziare e valorizzare insieme alle realtà coinvolte.

Il team di Ginger ha complessivamente raccolto 6 milioni di euro da più di 120.000 sostenitori. A fronte di una media del settore del 40%, Ginger vanta un tasso di successo delle sue campagne del 90%. Grazie a questa esperienza, negli anni Agnese Agrizzi coinvolge banche, fondazioni e aziende in progetti di Corporate Social Responsibility per la diffusione della cultura imprenditoriale, degli strumenti per la sostenibilità e della buona comunicazione.

L’Università di Bologna ha collaborato con Ginger per creare due piattaforme di crowdfunding: nel 2019 per la riqualificazione dell’Orto botanico di Bologna, nel 2020 per finanziare la ricerca contro il Covid. Nel 2013 Ginger e il Comune di Bologna hanno gestito la prima campagna di crowdfunding civico lanciata da una pubblica amministrazione: con “Un passo per San Luca” più di 7.100 donatori hanno contributo con oltre 239.000 euro a coprire i costi di ristrutturazione del Portico di San Luca. Dal 2017 Agnese Agrizzi è docente a progetto di Fundraising e crowdfunding all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.