Alberi tagliati a Forlì, la replica del sindaco Zattini

0
382

(Sesto Potere) – Forlì – 2 marzo 2020 – Anche il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, dopo che ieri era intervenuto l’assessore Petetta, prende carta e penna per spazzare via quelle che definisce le “bufale” che in questi giorni stanno girando sulla questione ‘alberi’ tagliati a Forlì.

“Voglio chiarire, una volta per tutte, due semplici concetti. Il primo: gli alberi che sono stati abbattuti in alcune zone della nostra città, ad esempio in viale Gramsci, sono stati classificati da professionisti specializzati in questa tipologia di verifiche come appartenenti alla classe D per i quali è obbligatorio – non facoltativo – disporne l’immediato abbattimento. Il secondo concetto: nell’area del Parco urbano e lungo il percorso pedonale nei pressi del fiume Montone, non è in corso alcun abbattimento ma solamente interventi di rimonda dei rami secchi che in alcun modo sono riconducibili alle logiche del 5G. “: afferma il sindaco Zattini in un post che ha pubblicato sulla sua pagina istituzionale Facebook.

Sul tema sono intervenuti oggi anche i Verdi di Forlì-Cesena che hanno parlato di “strage di alberi senza ragioni d’urgenza” comunicando di non essere a conoscenza di ordinanze contingibili ed urgenti, che avrebbero motivato la pubblica incolumità e dunque giustificato il taglio.

“Questo ciclo di lavori urgenti e indifferibili al patrimonio arboreo del nostro Comune è stato effettuato con l’obiettivo di garantire, prima di tutto, la sicurezza dei nostri cittadini e la qualità del verde urbano. Per dissipare spiacevoli e poco “onorevoli” ragionamenti, voglio anche chiarire che i rilevamenti sono stati condotti da un raggruppamento di professionisti esterni, incaricati a seguito di gara pubblica indetta e conclusa nel corso della precedente Amministrazione”: ribadisce il sindaco di Forlì.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here