Al via le scuole. Elisa Massa (PD): “Ma assenti i ‘nonni vigili’, seguire il modello Firenze”

0
181
elisa massa

(Sesto Potere) – Forlì – 14 settembre 2020 – Elisa Massa, consigliere comunale del Pd e vice Presidente del Consiglio Comunale di Forlì, (nella foto in alto), ha presentato oggi un ‘question time’ in merito al problema dell’assenza dei cosiddetti “nonni vigili” all’avvio della riapertura delle scuole, un problema vista l’assenza di chi concorreva alla realizzazione del servizio “Scuole Sicure”.

Nonni Vigile e Cintorino ph pre Covid

E’ stata la Polizia locale della Romagna forlivese a comunicare il 10 settembre all’assessore ai servizi educativi, Paola Casara e all’assessore ai rapporti con i quartieri, Andrea Cintorino, che i volontari “nonni vigili” per l’anno scolastico 2020/2021 disponibili sono in numero molto inferiore rispetto al dovuto. E la loro assenza lascia sguarnite dal servizio la Scuola primaria “Livio Tempesta”, la Scuola primaria “ Pio Squadrani” e la Scuola secondaria di primo grado “Mercuriale“ dell’istituto Comprensivo n.5, la Scuola primaria “A. Rivalti” dell’Istituto Comprensivo n.1 , la Scuola primaria “ D. Peroni” e la Scuola primaria “G. Rodari” dell’istituto comprensivo n.7.

I “nonni vigili” mancanti non potranno essere sostituiti con personale di polizia locale, già impegnato: ha ricordato Elisa Massa. Un problema visto che il progetto “Scuole Sicure” prevedeva che i “nonni vigili” agevolassero e controllassero l’attraversamento
degli alunni sui passaggi pedonali in prossimità delle scuole, all’entrata e all’uscita, svolgendo un controllo complessivo rispetto a quanto succede all’esterno delle
scuole e date le indicazioni anti contagio da Covid-19, “quest’anno la loro presenza e
il loro intervento sarebbe stato ancora più prezioso”: ha sottolineato la consigliera del Pd.

La stessa Elisa Massa ha ricordato che: “Nel vicino Comune di Firenze ben 51 agenti in più della Polizia Municipale verranno impiegati per creare un clima sereno e sicuro in un momento particolare all’ingresso e uscita delle scuole attraverso il progetto “A scuola in sicurezza”.

Che fare dunque a Forlì?

In consiglio comunale l’assessore ai rapporti con i quartier Andrea Cintorino ha risposto che al momento non vi é la disponibilità di vigili a presidiare tali zone e che l’amministrazione riaprirà un nuovo bando per la ricerca di nuovo personale volontario.

“Me lo auguro per la sicurezza dei bambini, dei ragazzi ed anche delle loro famiglie”: è l’auspicio di Elisa Massa

.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here