Al via la progettazione della rassegna estiva di Gambettola

0
177

(Sesto Potere) – Gambettola (FC) – 24 febbraio 2021 – Ieri sera l’Amministrazione comunale ha  incontrato  le associazioni culturali gambettolesi in modalità videoconferenza, per cominciare a vagliare proposte per la prossima stagione estiva, che quest’anno potrebbe interessare il periodo dai primi giorni di aprile a metà ottobre circa. Si pensa infatti ad una programmazione di sei mesi in cui sia possibile recuperare lo stop dovuto alla pandemia imposto al settore culturale, compatibilmente con le regole per il contenimento del covid-19 e in attesa delle decisioni del Governo.

“L’obiettivo è quello di offrire, come per la scorsa stagione estiva “Il Bosco Ritrovato”, una programmazione di iniziative ed appuntamenti all’aperto, contenuti nei numeri ma diffusi, in modalità itinerante tra piazze, parco Fellini, ex macello che a breve avrà un nuovo gestore, con musica, spettacoli, teatro in piazza (per recuperare la stagione teatrale, sperando comunque in un ritorno a teatro nel mese di aprile), cinema, percorsi e storie, per raccontare il paese e la sua vivacità e per favorire la ripartenza degli operatori culturali dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia. Non mancherà il filo conduttore del Centenario Felliniano con tante iniziative ancora da recuperare. – spiega l’assessore alla cultura Serena Zavalloni.

“Vogliamo fare tesoro dell’esperienza della scorsa estate e iniziare a dialogare con le associazioni gambettolesi, che ringraziamo per la bella partecipazione a questo primo incontro e per la capacità dimostrata di saper fare rete, per prepararci per tempo e impostare il lavoro che ci attende nei prossimi mesi. Naturalmente la stagione partirà solo qualora il Governo e la situazione sanitaria dovessero consentirlo – aggiunge il sindaco Letizia Bisacchi – E’ proprio questo il momento in cui prestare ancora più attenzione, osservare le norme igienico sanitarie, soprattutto in questo momento critico di aumento dei contagi. Serve lo sforzo di tutti per poter ripartire e tornare a incontrarci”.