Ai Caseifici Parmigiano Reggiano 168mila visitatori ogni anno

0
142
parmigiano reggiano

(Sesto Potere) – Reggio Emilia – 16 ottobre 2020 – Il Consorzio del Parmigiano Reggiano ha presentato al TTG Travel Experience di Rimini la propria offerta di turismo enogastronomico: Parmigiano Reggiano Experience. Un progetto che parte dalla forza del prodotto e dalla sua tipicità, per svilupparsi turisticamente sulle due direttrici dell’innovazione digitale e del legame con il territorio.

L’obiettivo è quello di sviluppare un “prodotto turistico” strutturato in grado di intercettare la crescente domanda, italiana e mondiale, legata ai viaggi del gusto.

Gli interessi enogastronomici per i prodotti tipici e l’agroalimentare del Made in Italy muovono, da soli, 1 turista su 4, il 22,3% dei turisti italiani ed il 29,9% degli stranieri (Ufficio studi ENIT su dati Unioncamere-Isnart 2019).

Secondo UNWTO, il turismo enogastronomico sarà, inoltre, fondamentale nella ripresa dell’intero settore e la chiave per rilanciare lo sviluppo economico locale provato dall’attuale crisi.

Le potenzialità del progetto Parmigiano Reggiano Experience trovano riscontro anche nei numeri: nell’arco degli ultimi tre anni le visite in caseificio sono aumentate del + 54,1% arrivando a 168.000 nel 2019 (fonte dati: Consorzio Parmigiano Reggiano).

Gli ospiti provengono per la maggior parte dall’estero: il 21% dagli USA, il 10% dalla Francia, l’8,5% dalla Germania, il 4,6% dal Regno Unito e il 17% da altri paesi. Nel complesso, la compagine estera rappresenta il 61% delle visite. Gli italiani rimangono ad ogni modo i primi fan del Parmigiano Reggiano, rappresentando da soli il 39% dei visitatori totali.

Sui 321 caseifici produttori di Parmigiano Reggiano, sono circa un centinaio quelli che oggi ricevono visite. Di questi, 34 caseifici organizzano autonomamente visite e degustazioni mentre i restanti si appoggiano alle sezioni del Consorzio oppure alle guide turistiche.

Info: www.parmigianoreggiano.it