Agroalimentare, denunciate 5 persone, sequestrate 594 tonn. di alimenti e sanzioni per 105mila euro

0
258

(Sesto Potere) – Roma – 4 ottobre 2020 – Nel corso del mese di settembre, i Reparti Tutela Agroalimentare (RAC) dei Carabinieri, unitamente ai Nuclei Investigativi di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) e alle Stazioni dei Gruppi Carabinieri Forestali, su tutto il territorio nazionale, hanno eseguito controlli presso 170 aziende del settore agroalimentare.

 Nel corso delle attività sono stati sequestrati complessivamente 594.659 kg di alimenti, del valore di oltre 94 mila euro (false evocazioni ed infrazioni sull’etichettatura); denunciati i titolari di 5 aziende per vendita di prodotti industriali con segni mendaci, frode in commercio, gestione illecita di rifiuti speciali, emissione in atmosfera e violazione di sigilli; ed è stata chiusa una cantina poiché priva di registrazione sanitaria.

In particolare, sono stati sequestrati per mancanza di rintracciabilità: 4 capi bovini; 1.599 litri di vino; circa 18.000 uova; 9.500 etichette evocanti marchi di tutela; 190.000 sacchetti richiamanti il made in Italy, in realtà, destinati al confezionamento di funghi di provenienza bulgara.

 Contestate 65 sanzioni per l’ammontare complessivo di oltre 105mila euro.