Aeroporto di Rimini, Polizia blocca due albanesi

(Sesto Potere) – Rimini – 4 dicembre 2019 – Durante i controlli di Polizia di Frontiera all’aeroporto di Rimini nei confronti dei passeggeri in arrivo da Tirana con il volo 2B351, è stato individuato un albanese colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pesaro per espiare la pena della reclusione di 3 anni e 3 mesi per i reati di  Rapina impropria in concorso e lesioni personali aggravate con sentenza passata in giudicato.

Al passeggero, D.A. di anni 25 ,a seguito di accertamenti dattiloscopici tesi a verificare le esatte generalità, è stata notificato l’ordine di carcerazione ed è stato associato presso la Casa Circondariale di Rimini.

Sempre nel corso dei controlli effettuati dalla Polizia di Frontiera è stato individuato un passeggero proveniente da Tirana intenzionato a stabilirsi illecitamente in Italia.

Inizialmente, durante le interviste effettuate da operatori specializzati addetti ai controlli di II^ linea, il giovane, N.E. di anni  30, riferiva di essere intenzionato a visitare il nostro Paese, ma non riusciva a produrre sufficiente documentazione che attestasse il reale scopo e condizione del soggiorno. Le indagini svolte hanno permesso di appurare come la reale intenzione dello straniero fosse quella di cercare un lavoro in Italia con l’aiuto di un parente, in assenza dei presupposti previsti dalla norma.

Il giovane albanese, pertanto, è stato respinto alla frontiera ed immediatamente imbarcato sul primo volo utile per Tirana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *