Aeroporto di Rimini, fermato straniero con permesso di soggiorno contraffatto

(Sesto Potere) – Rimini – 10 settembre 2019 –  Nell’ambito dei servizi di contrasto dell’immigrazione clandestina mediante utilizzo di documenti falsi, l’Ufficio Polizia di Frontiera di Rimini ha individuato, nell’aeroporto di Rimini,  uno straniero di origine russa, A.R., classe ’92, che tentava di superare i controlli passaporti mostrando un permesso di soggiorno greco completamente contraffatto.

aeroporto-rimini

È stato riscontrato come la contraffazione fosse di altissima qualità, tanto che sono stati ingannati i sistemi automatici di rilevamento del falso documentale, che hanno interpretato come genuino il documento, ma non il personale in servizio ai varchi passaporti.

Presso la Polizia di Frontiera di Rimini sono in servizio esperti di Falso Documentale addestrati presso gli Istituti di Istruzione ed il Servizio Polizia Scientifica della Polizia di Stato e che hanno frequentato corsi internazionali indetti dall’Agenzia Frontex.

Il giovane, dopo la denuncia in stato di libertà per l’utilizzo del documento falso, è stato immediatamente respinto e reimbarcato sul volo diretto in Russia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *