(Sesto Potere) – Bologna, 27 marzo 2023 – Prosegue, senza soluzione di continuità, l’attività di contrasto ai traffici illeciti, operata dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli e dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza presso l’aeroporto internazionale “Guglielmo Marconi” di Bologna.
Nei giorni scorsi, gli operanti hanno sottoposto a ispezione doganale i bagagli di un passeggero di nazionalità nigeriana, in arrivo dal Paese di origine via Casablanca, e vi hanno rinvenuto oltre 700 farmaci illegali, nascosti tra gli effetti personali.
I farmaci sono stati sequestrati, perché importati senza le prescritte autorizzazioni ministeriali, in violazione alle specifiche leggi di settore.
Durante il controllo, inoltre, i funzionari ADM e i militari della GdF hanno rilevato la mancata corrispondenza nominativa tra alcune confezioni di medicinali e i blister di pastiglie contenuti all’interno delle stesse.
Le capsule, in numero pari a un centinaio, sottoposte a test antidroga, sono risultate positive ai principi attivi del metadone e della morfina.
Il viaggiatore è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per importazione illegale di farmaci e per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, di lieve entità.