Acer Reggio Emilia: dopo il lockdown ripresi i lavori di riqualificazione del Quartiere Magenta

0
218

(Sesto Potere) – Reggio Emilia – 21 agosto 2020 – Dopo la forzata chiusura del cantiere durante il periodo di lockdown, sono ripresi i lavori di riqualificazione edilizia, urbana ed energetica nel Quartiere Magenta, lo storico complesso residenziale, realizzato nel 1936 tra il torrente Crostolo ed il centro storico di Reggio Emilia.

I fabbricati oggi sono costituiti da 49 alloggi, suddivisi in cinque vani scala, di cui 33 di edilizia residenziale pubblica e 16 di proprietà privata, oltre a due spazi commerciali, per circa un centinaio di residenti. L’intervento di riqualificazione è stato preceduto da un’importante attività sociale che ha visto il coinvolgimento degli abitanti del quartiere in un percorso di progettazione partecipata, tramite assemblee condominiali e incontri, che ha portato alla piena condivisione delle opere da realizzare. Per tutta la durata dei lavori i residenti continuano ad abitare nei propri appartamenti, sopportando qualche inevitabile disagio a causa delle operazioni di cantiere, ma al termine degli interventi otterranno un risparmio di circa il 50% sulle bollette energetiche.

Il progetto di riqualificazione prevede, infatti, importanti interventi di manutenzione straordinaria per il recupero e il miglioramento della qualità edilizia, urbana ed energetica dei fabbricati e degli spazi comuni.

“Acer si è occupata della progettazione complessiva dell’intervento, della ricerca dei finanziamenti e degli incentivi fiscali per i privati, inoltre cura la direzione lavori – ha spiegato il presidente Corradi – parallelamente al cantiere, che non prevede lo spostamento delle persone residenti, in collaborazione con il Comune di Reggio abbiamo avviato un dialogo con i residenti per creare reti di prossimità e servizi integrati per i residenti oltre ad attività educative, ludiche e ricreative per i ragazzi e gli adolescenti”.

Ad oggi, la ditta Polis srl di Castelnovo di Sotto, esecutrice dei lavori, in tutti i numeri civici interessati dai lavori (18/1-18/2-18/4-18/5-20) ha già provveduto alla riparazione e al rinforzo delle fondazioni e della struttura muraria al piano seminterrato, all’isolamento del solaio freddo sulle cantine a piano rialzato e all’isolamento del solaio freddo che separa gli appartamenti dell’ultimo piano dal sottotetto.

I fabbricati ai civici 18/4 e 18/5 saranno i primi ad essere ultimati entro il mese di settembre. E’ già stato realizzato infatti il rivestimento termoisolante di facciata (cappotto), sono stati sostituiti gli infissi e chiuse anche le logge. Inoltre sono in fase di completamento gli impianti elettrici e tv-sat e l’impianto gas, l’installazione dei frangisole e delle canne fumarie e sta per essere completata la finitura colorata di facciata.

La fine dei lavori ai civici 18/1-18/2-20 è prevista nel prossimo mese di febbraio. Contestualmente inizierà la sistemazione dell’area cortiliva e dell’arredo urbano, la cui progettazione è stata affidata agli studenti del Liceo Artistico “Gaetano Chierici”.

Gli studenti, nel corso del primo semestre dell’anno accademico 2020-21, elaboreranno alcune proposte progettuali relative alla distribuzione degli spazi esterni, del verde e dell’arredo urbano, che verranno condivise e approvate in accordo con i residenti e a cui l’impresa esecutrice dei lavori darà seguito, nei mesi di marzo e aprile, in accordo con i residenti e con Acer.

L’intervento, dell’importo complessivo di 1.617.000 euro, è finanziato da Comune di Reggio Emilia per 1.213.000 euro, di cui 898.000 euro derivanti da finanziamento pubblico erogato dalla Regione Emilia-Romagna. Acer sostiene un impegno economico di 61mila euro, mentre i soggetti privati contribuiscono alla riqualificazione per un totale di 343.141,86 euro, con costi che oscillano, a seconda delle quote millesimali, tra i 12.350 euro e i 25.600 euro per ogni singolo proprietario.

“L’intervento unisce esigenze ambientali e sociali: aumentare l’efficienza energetica degli edifici significa ridurre l’inquinamento e alleggerire le bollette degli inquilini – ha spiegato l’assessore De Franco – per il Comune di Reggio questi interventi di riqualificazione sono strategici dal punto di vista della qualità urbana e sociale, per questo stiamo lavorando per rendere sempre più vivibili e funzionali i quartieri”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here