(Sesto Potere) – Rimini, 26 ottobre 2021 . Il mondo della Green Economy torna a riunirsi, in presenza, a Ecomondo e Key Energy, i saloni di Italian Exhibition Group dedicati, rispettivamente, all´economia circolare e alle energie rinnovabili. L´appuntamento è da martedì 26 ottobre, e fino a venerdì 29 ottobre, nel quartiere fieristico di Rimini. Con oltre mille brand e un´occupazione della superficie dei padiglioni pari al 90% rispetto ai livelli del 2019, le due manifestazioni porteranno in fiera le novità tecnologiche dei diversi mondi dell´economia verde, e, nel calendario dei convegni, la massima attenzione alle opportunità che il PNRR e il Green Deal europeo offrono a imprese e amministrazioni pubbliche in Italia.

Ecomondo e Key Energy 2021 apriranno i battenti. I due saloni, punti di riferimento internazionali per l´economia circolare e le energie rinnovabili, si sono aperti con l´evento di inaugurazione, che ha visto i saluti del presidente di IEG Lorenzo Cagnoni e del sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, cui sono seguiti gli interventi del senatore Barbara Floridia, Sottosegretario di Stato per l´Istruzione, dell´onorevole Ilaria Fontana, Sottosegretario di Stato per la Transizione Ecologica e dell´Assessore all´Ambiente, Difesa del Suolo e della Costa e Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna Irene Priolo.

Assente per impegni istituzionali, il Ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani ha voluto però mandare un messaggio importante a tutti i partecipanti: «Voi siete in prima linea a realizzare la transizione ecologica. Voi renderete possibile questo complesso cambiamento della manifattura, della gestione energetica, della mobilità, del ciclo del rifiuto e della circolarità che dovranno creare un´Italia ancora più competitiva, sperabilmente leader in un mondo capace di produrre ricchezza senza distruggerne, di assicurare un´alta qualità di vita a tutti con un modello di sviluppo per il pianeta e non a spese del pianeta». Il ministro Cingolani ha voluto sottolineare che «E´ un grande orgoglio rilevare come, anno dopo anno, questa Fiera sia diventata un punto di riferimento per l´intero comparto verde, italiano e sempre più europeo e mediterraneo».

«I prossimi quattro giorni . ha spiegato il presidente di IEG Lorenzo Cagnoni nel suo saluto inaugurale – rappresentano un appuntamento essenziale per il mondo della Green Economy. Ecomondo e Key Energy, infatti, si svolgono nel contesto delimitato di un PNRR che investe sui settori fondamentali dei due saloni: economia verde e circolare, energie rinnovabili, mobilità e città sostenibili». Temi ai quali IEG ha voluto aggiungere quello della formazione, con l´avvio della Scuola di Alta Formazione per la Transizione Ecologica promossa da Ecomondo e diretta dall´Università di Bologna.

Il neoeletto sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, nel ricordare che solo pochi giorni fa sempre alla fiera di Rimini si è tenuto TTG, principale marketplace della filiera turistica, ha voluto sottolineare come «Turismo e ambiente sono elementi che si fondono assieme, perché oggi il turista è sempre più attento agli aspetti della sostenibilità e mai come oggi questa va di pari passo con lo sviluppo. Ecomondo ne è la dimostrazione».

Barbara Floridia, Sottosegretario di Stato per l´Istruzione, ha poi ricordato che in questo appuntamento centrale per il nostro Paese, la scuola è fondamentale. «Alla transizione ecologica serve anche una transizione culturale, per formare cittadini capaci di comprendere e fare propri gli sforzi necessari. I nostri ragazzi – ha aggiunto il Sottosegretario . sono i binari sui quali deve correre veloce questa transizione».

Roberto Cingolani

Ilaria Fontana, Sottosegretario di Stato per la Transizione Ecologica, ha infine aggiunto: «Per raggiungere gli obiettivi della transizione ecologica non c´è bisogno solo di un ministero dedicato, ma di un lavoro di squadra tra istituzioni, cittadini e imprese. Ripartiamo da Ecomondo consapevoli che non c´è tempo da perdere per cambiare e che ciascuno di noi rappresenta un pezzo importante di questo percorso».

Nel frattempo, nel quartiere fieristico di Rimini si susseguono incontri e business meeting, a conferma di quanto sia vivo e produttivo il mondo della green economy.

In programma anche la 10ª edizione degli Stati Generali della Green Economy, promossi dal Consiglio Nazionale della Green Economy, durante i quali Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo Sviluppo sostenibile, ha presentato la Relazione 2021 sullo stato della Green Economy in Italia. Il documento, illustrato da Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, indagherà i risultati raggiunti in dieci anni e il ruolo strategico dell´economia verde guardando al 2030, con un focus sulla digitalizzazione per la transizione ecologica.

Alcuni dati: per raggiungere gli obiettivi di neutralità climatica fissati dal Green Deal europeo, il nostro Paese dovrebbe ridurre del 15% i consumi energetici e del 40% il consumo di fossili al 2030, raddoppiare le fonti rinnovabili dal 20 al 40%, aumentare l´elettricità rinnovabile dal 40 al 70%.

Il sentiment degli italiani è favorevole, come rivela l´indagine Ipsos realizzata per conto della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ed Ecomondo: secondo l´86% degli intervistati la transizione ecologica è un´opportunità in termini di investimenti, innovazione e nuova occupazione.

Il convegno inaugurale di Key Energy è invece fissato nel pomeriggio con l´evento dedicato alle ´Opportunità per l´Italia legate al PNRR´, durante il quale verrà presentato il report realizzato in esclusiva per il salone di IEG dall´Energy Strategy Group del Politecnico di Milano sull´analisi delle policy di incentivazione alla transizione energetica contenute nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sulla valutazione delle loro ricadute sul Sistema-Paese.

Temi ai quali IEG ha voluto aggiungere quello della formazione, con l´avvio della Scuola di Alta Formazione per la Transizione Ecologica promossa da Ecomondo e diretta dall´Università di Bologna.