A Ravenna, Cesenatico e Piacenza serate sicurezza stradale con Orietta Berti, Marina Rei e Orchestra Casadei

0
296

(Sesto Potere) – Cesenatico – 5 luglio 2021 – ‘Quando guidi, Guida e basta’. Prosegue la campagna di comunicazione dell’Osservatorio regionale per l’educazione alla sicurezza stradale con tre nuovi appuntamenti, incontri e grandi ospiti – come Orietta Berti, Marina Rei, Moka Club Beppe Braida, Gaetano Curreri, Orchestra spettacolo Casadei, Ivana Spagna – per contrastare la distrazione al volante e continuare a promuovere una guida attenta e sicura.

Le serate, realizzate in collaborazione con Anas, i Comuni interessati e condotte da Marco Senise e Sofia Bruscoli, sono in programma sabato 7 agosto in piazza del Popolo a Ravennasabato 21 agosto in piazza Andrea Costa a Cesenatico, e sabato 28 agosto a Palazzo Farnese a Piacenza.

Sul palco anche l’assessore alla Mobilità, Andrea Corsini, il presidente dell’Osservatorio regionale, Mauro Sorbi, i sindaci dei Comuni di Ravenna, Michele de Pascale, di Cesenatico, Matteo Gozzoli, di Piacenza, Patrizia Barbieri e tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine.

Durante le serate saranno proiettati anche cinque filmati tematici dedicati al lavoro delle forze dell’ordine e saranno realizzati contributi video per promuovere l’attività dell’Osservatorio. La registrazione dei tre appuntamenti sarà trasmessa a settembre sulle cinque reti televisive dell’Emilia-Romagna già coinvolte nella campagna pubblicitaria.  

“Quando siamo al volante siamo responsabili non solo della nostra vita ma anche di quella degli altri. Quando si parla di distrazione vanno poi considerate anche le cattive abitudini che contribuiscono a far diminuire l’educazione che tutti gli utenti della strada invece dovrebbero avere. Non utilizzare lo smartphone mentre si guida per esempio è una scelta consapevole importante, e che vogliamo diffondere il più possibile attraverso serate come queste”: ha detto il presidente dell’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale dell’ Emilia-Romagna, Mauro Sorbi.