5 deputati hanno chiesto all’Inps il bonus da 600 euro, reazioni

0
1015

(Sesto Potere) – Roma – 9 agosto 2020 – Oggi il quotidiano La Repubblica denuncia il caso di cinque deputati che, nonostante l’indennità da parlamentari (12.439 euro di stipendio netto al mese più benefit di vario tipo), hanno chiesto all’Inps il bonus da 600 euro mensili poi elevato a 1000 previsto dai decreti Cura Italia e Rilancio per sostenere il reddito di autonomi e partite Iva in difficoltà durante la crisi del Coronavirus.  Tra i beneficiari, anche un conduttore Tv.

camera dei deputati

La segnalazione è arrivata direttamente dalla Direzione centrale Antifrode, Anticorruzione e Trasparenza dell’Inps, una struttura creata ad hoc dal presidente Pasquale Tridico con l’obiettivo di individuare i truffatori.

Il presidente della Camera, Roberto Fico, ha scritto su Facebook: “È una vergogna che cinque parlamentari abbiano usufruito del bonus per le partite Iva. Questi deputati chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. È una questione di dignità e di opportunità. Perché, in quanto rappresentanti del popolo, abbiamo degli obblighi morali, al di là di quelli giuridici. È necessario ricordarlo sempre”.

La viceministra all’Economia, Laura Castelli, commenta: “Se questa notizia fosse confermata, sarebbe molto grave. Vorrebbe dire che a Montecitorio non c’è il senso della misura. Quando abbiamo pensato a questi provvedimenti, li abbiamo scritti per aiutare chi davvero stava soffrendo, chi si era ritrovato di colpo in difficoltà, chi ne aveva bisogno davvero. Un gesto davvero inopportuno. Mi auguro si intervenga presto per capire chi ne ha fatto richiesta”.

“Posso dire che è una vera vergogna?”: domanda retoricamente il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

I nomi di questi 5 politici coperti dalla legge sulla privacy.

Ma il capogruppo di Leu alla Camera, Federico Fornaro, ritiene “giusto” che gli italiani conoscano i nomi dei 5 deputati proponendo che restituiscano “subito i soldi”

“5 poveri furbetti. È vergognoso. È davvero indecente. Questa pandemia ha fatto danni economici senza precedenti. Ci sono state persone che hanno perso il lavoro, aziende che hanno visto il proprio fatturato scendere in maniera drastica, attività che hanno chiuso senza più riaprire. E questi 5 personaggi invece di rispondere al popolo che li ha eletti hanno ben pensato di approfittarne”: commenta su Facebook  Luigi Di Maio del M5S che anche lui invita i cinque deputati “ad avere il coraggio di uscire allo scoperto” , “chiedano scusa agli italiani” , “restituiscano i soldi e si dimettano”.

“È un comportamento vergognoso quello dei cinque deputati. Non possono essere ammessi comportamenti simili da parte di eletti in Parlamento, soprattutto dinanzi alle difficoltà e alle sofferenze vissute da così tanti italiani in questi mesi. Restituiscano subito gli importi e chiedano scusa al Paese”: afferma alle agenzie il capogruppo del Pd alla Camera, Graziano Delrio.

E la ministra dell’Agricoltura e esponente di Italia Viva Teresa Bellanova scrive su Facebook: “Chiunque siano, a qualunque partito e schieramento appartengono, se hanno un minimo di dignità possono fare solo una cosa per sanare questa brutta vicenda: dimettersi. Devono farlo perché evidentemente non sono stati in grado di servire i cittadini che rappresentano ed il Paese con onore e lealtà, tanto più in un momento come questo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here