35° Anniversario dell’attentato al rapido 904, commemorazione a S.Benedetto Val di Sambro

0
364

(Sesto Potere) – Bologna – 21 dicembre 2019 – Lunedì 23 dicembre in occasione del 35° anniversario dell’attentato al Rapido 904 Napoli-Milano, alle 10,30 alla stazione ferroviaria di San Benedetto Val di Sambro, si terrà una cerimonia commemorativa.

Parteciperà alla cerimonia in rappresentanza del Comune di Bologna, il consigliere comunale Claudio Mazzanti. Sarà presente il Gonfalone civico.

Strage del Rapido 904 o strage di Natale (vedi foto nella pagina) è il nome attribuito a un attentato dinamitardo avvenuto il 23 dicembre 1984 nella Grande Galleria dell’Appennino, subito dopo la stazione di Vernio, ai danni del treno rapido n. 904, proveniente da Napoli e diretto a Milano.

L’attentato fu un’orrenda replica di quello dell’Italicus. Per le modalità organizzative e per i personaggi coinvolti, è stato indicato dalla Commissione Stragi come un evento antesignano e precursore dell’epoca della guerra di mafia dei primi anni novanta del XX secolo.

La detonazione fu causata da una carica di esplosivo radiocomandata, posta su una griglia portabagagli del corridoio della 9ª carrozza di seconda classe, a centro convoglio: l’ordigno era stato collocato sul treno durante la sosta alla stazione di Firenze Santa Maria Novella.

Al contrario del caso dell’Italicus, questa volta gli attentatori attesero che il veicolo penetrasse nel tunnel, per massimizzare l’effetto della detonazione: lo scoppio, avvenuto a quasi metà della galleria, provocò un violento spostamento d’aria che frantumò tutti i finestrini e le porte. L’esplosione causò 15 morti e 267 feriti. In seguito, i morti sarebbero saliti a 16 per le conseguenze dei traumi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here