3° lotto tangenziale Forlì. Marchi (Italia Viva) chiede nuova commissione

0
287
massimo marchi

(Sesto Potere) – Forlì – 30 dicembre 2020 – In occasione della discussione in Commissione comunale a Forlì, il 28 dicembre, sulle richieste di variante al progetto definitivo sul terzo lotto della tangenziale,  i tecnici comunali e l’Assessore Petetta hanno comunicato che le proposte dei Quartieri non erano accoglibili perché non rispettose delle norme attuali.

“Le osservazioni inviate dai Quartieri ad ANAS e al Comune entro il termine richiesto del 16 dicembre 2019, ben oltre 1 anno fa, chiedevano di realizzare un’opera con un minor impatto ambientale, con una mobilità scorrevole garantita, con un livello di sicurezza più alto e addirittura con la possibilità di un costo inferiore a quello preventivato, spendendo quindi in maniera più oculata i soldi pubblici. Importante è per noi evitare anche che ci sia dissenso e tensione sociale fra gli abitanti dei territori interessati alla realizzazione di questa importante infrastruttura. Sarebbe stato quindi un bell’esempio di amministrazione attenta alle istanze dei cittadini arrivare a scelte migliori e condivise.”: evidenzia il consigliere comunale di Italia Viva Forlì (nella foto in alto)

Il nostro interesse, come quello di tutti i forlivesi, lo abbiamo detto più volte, è fare in modo che i cantieri per la realizzazione del 3° lotto tangenziale si aprano prima possibile perché si tratta di un’opera strategica per la nostra città che non vediamo l’ora di completare.Abbiamo chiesto la convocazione di una seduta della 2 commissione perché fino ad oggi i Consiglieri Comunali non sono mai stati”: aggiunge  Massimo Marchi.

“A questo punto chiederemo la convocazione di una nuova Commissione alla quale siano presenti assolutamente anche i tecnici ANAS, che questa volta erano assenti, per sentire anche la loro versione e chiarire in maniera definitiva ed inequivocabile chi ha la responsabilità di tutte le scelte e perché non sono state recepite le richieste dei territori”: conclude il consigliere comunale di Italia Viva Forlì,  Massimo Marchi.