25 aprile: dirette social, video d’archivio e concorsi in provincia di Bologna

0
414

(Sesto Potere) – Bologna – 24 aprile 2020 – L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo cambia anche il modo di celebrare il 25 Aprile, la Festa della Liberazione dell’Italia dall’occupazione nazi-fascista. Un momento da sempre occasione di incontri, conferenze, concerti per raccontare e ricordare a giovani e adulti un evento fondamentale della storia contemporanea del nostro Paese, che ha segnato profondamente anche i comuni della città metropolitana di Bologna. Così le celebrazioni del 75° anniversario della Liberazione cambiano veste, ma non saranno meno coinvolgenti di quelle tradizionali.

25 aprile bologna

Le deposizioni di corone si terranno comunque, ma non saranno aperte al pubblico, per rispettare le norme di sicurezza. La maggior parte dei Comuni (tra cui Crevalcore, Monterenzio, Ozzano dell’Emilia, San Benedetto Val di Sambro, San Giovanni in Persiceto) hanno deciso di trasmettere la cerimonia in diretta sulla loro pagina Facebook.
Anche il tradizionale appuntamento a Monte Sole si sposta sul web: dalle 11.15 sulle pagine Facebook della Scuola di Pace di Monte Sole e del 25 aprile a Monte Sole sarà possibile seguire le celebrazioni.

Sabato 25 aprile le celebrazioni solenni iniziano alle 10 in Piazza Nettuno a Bologna con la deposizione della corona al Sacrario dei Caduti Partigiani. La commemorazione verrà trasmessa in diretta dalla pagina Facebook del Comune di Bologna. Interverranno Virginio Merola, sindaco di Bologna, Anna Cocchi, presidente dell’Anpi di Bologna, Elly Schlein, vice presidente della Regione Emilia-Romagna. Al termine della celebrazione, Paolo Fresu intonerà “Bella ciao” con la sua tromba.
Sono tante le iniziative online organizzate per l’occasione, il programma completo è consultabile su Iperbole all’interno di Bologna Agenda Cultura.
Inoltre, il Comune di Bologna ha patrocinato il concorso “TAAAC…liberi tutti! Chiusi in casa ma aperti all’immaginazione” rivolto alle bambine e ai bambini delle scuole primarie cittadine. L’invito è immaginare, attraverso il disegno, quale sarà la prima azione che i bambini faranno quando potranno uscire di casa “liberi” senza restrizioni. L’iniziativa fa parte del progetto “TAAAC Torniamo a casa“, realizzato da una comunità di professionisti nata in occasione della pandemia da Coronavirus, per dare supporto ai genitori.

Il Comune di Baricella  sabato inaugurerà la targa dedicata a Sandro Pertini nell’omonima Piazza, per condividere con i cittadini questo momento sarà realizzato e diffuso un video.

L’Amministrazione comunale di Bentivoglio ha invitato bambini e ragazzi a realizzare un disegno, un pensiero o un lavoretto per celebrare il tema della Liberazione. Il materiale ricevuto sarà raccolto in un album e pubblicato sulla pagina Facebook del Comune nella giornata del 25 aprile. Anche gli adulti possono partecipare inviando una frase, una foto che ricordi l’importanza della ricorrenza. I lavori vanno inviati entro la mattinata del 24 aprile a segreteria@comune.bentivoglio.bo.it indicando nome e cognome. Mercoledì 22, giorno della liberazione di Bentivoglio, la pagina facebook dell’amministrazione ospiterà il video del discorso del sindaco e del presidente dell’ANPI di Bentivoglio.
Diversi gli eventi organizzati da Calderara di Reno: da oggi al 24 aprile sulle pagine Facebook e Instagram saranno pubblicate le letture realizzate da alcuni membri del Consiglio Comunale dei Ragazzi e del Consiglio Comunale, dedicate alle vite di partigiani e partigiane, al “Discorso agli studenti di Piero Calamandrei”, alla poesia “Avevo due paure” di Giuseppe Calzani. Tutti i video saranno pubblicati anche sul sito del Comune.

L’Amministrazione di Casalecchio, in collaborazione con Casalecchio delle Culture, ANPI Casalecchio e le associazioni del Tavolo della Memoria, celebrerà l’anniversario raccogliendo brevi video di cittadini e associazioni che hanno risposto alla domanda “Che cos’è per te il 25 Aprile?”. I video dei cittadini, insieme ad altri contributi preparati dall’Amministrazione comunale, verranno pubblicati nel pomeriggio del 25 Aprile sulla pagina Facebook del Comune e sul canale Youtube.  
ll Servizio Biblioteche Comunali e la Libreria Atlantide di Castel San Pietro Terme pubblicano nella loro pagina, nel sito www.cspietro.it e nella pagina facebook del Comune, proposte di lettura a tema che comprendono: 13 ebook, 6 libri digitali, 4 audiolibri, due racconti audio, una proposta di e-learning, 6 video. Inoltre, la mattina del 25 aprile nella pagina Facebook del Corpo Bandistico Città di Castel San Pietro sarà pubblicato un video con brani musicali, che solitamente caratterizzano il corteo che si tiene in occasione della Liberazione. Nel pomeriggio, invece, nella pagina Facebook dell’associazione Uroboro, sarà pubblicato il realizzato dalla stessa Uroboro insieme ad Anpi, in sostituzione della manifestazione “Liberamusica” che quest’anno avrebbe compiuto 15 anni. Si tratterà di un montaggio di video musicali a cura di alcuni artisti che si sono esibiti nelle precedenti edizioni alternati a letture a tema sulla Liberazione. I link a questi video saranno pubblicati anche nel sito e pagina facebook del Comune.
Castenaso pubblicherà sul sito del Comune un video commemorativo realizzato da Anpi Castenaso insieme ai ragazzi delle scuola secondaria di I grado ‘Gozzadini’ di Castenaso.
Per quanto riguarda Granarolo dell’Emilia: dal 21 al 25 aprile video, musicali e poesie sulla Resistenza saranno pubblicati sulla pagina Facebook “Città di Granarolo dell’Emilia“. A Imola, a partire dalla sera del 24 aprile e fino al 2 giugno prossimo, al calare del sole la parte della facciata del Municipio posta sopra l’ingresso di piazza Matteotti sarà illuminata con il tricolore.

Grizzana Morandi sul canale Facebook del Comune sabato sera sarà pubblicato il video progetto realizzato dalla Scuola primaria “Giorgio Morandi” in collaborazione con l’attore Nico Guerzoni e la pianista Deborah Lenzi.

Medicina  alle 11 di sabato 25 verranno trasmessi l’Inno di Mameli e Bella Ciao dai megafoni di Piazza Garibaldi e via Libertà. L’Amministrazione comunale, inoltre, ha chiesto ai cittadini di appendere un tricolore alle proprie finestre e di inviare una o più foto al Comune.
Minerbio, dalla serata del 24 aprile, le luci del tricolore illumineranno la Scuola Primaria Achille Casanova della frazione di Cà de’ Fabbri. Sui social (pagina Facebook), con l’hastag #IorestoLibero, il Comune invita la cittadinanza ad appendere alle finestre le bandiere tricolore e a scattarsi un ritratto da mandare all’Amministrazione. L’obiettivo è realizzare, anche se distanti, un album fotografico collettivo del 25 Aprile.

Anche Molinella ha in programma un evento che sarà trasmesso sulla pagina Facebook del Comune. Sul canale Youtube di Monte San Pietro sabato alle 14 sarà trasmesso il video “Una staffetta per il 25 Aprile”, inoltre, l’Amministrazione aderisce all’iniziativa dell’Anpi e alle 15 i cittadini sono invitati a suonare e cantare “Bella Ciao” affacciandosi a balconi e finestre.

Pianoro il Comune e l’Anpi, considerata la situazione d’emergenza sanitaria, ha deciso di onorare la Memoria dei Martiri caduti per la Libertà devolvendo l’importo della mancata deposizione delle corone ai monumenti del territorio, alla “Raccolta fondi emergenza coronavirus”, sul conto corrente intestato al Comune di Pianoro.
Pieve di Cento ha pubblicato sul sito una bibliografia dedicata alla Liberazione, mentre l’ Unione Reno Galliera ha preparato l’ “happening Liberazione”: dalle 15.30 sull’ideale palco del teatro digitale si avvicenderanno l’attrice, Rossella Dassu, la storica, Cinzia Venturoli, e gli otto sindaci dei Comuni dell’Unione, che racconteranno storie e aiuteranno a comporre un album di memorie. L’appuntamento è sulla pagina facebook e sul suo canale YouTube dell’Unione. I dettagli e il video “La resistenza in pianura” sono sul sito dell’Unione.
Diverse le iniziative organizzate a San Lazzaro di Savena : oggi Mediateca Cineclub propone il film di Paolo e Vittorio Taviani “Una questione privata” (2017), tratto dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio. Venerdì 24 aprile invece, la rassegna di reading “Verso sera” con Giulia Franzaresi e musiche di Alberto Capelli, sarà dedicata all’opera “Il partigiano Johnny” di Beppe Fenoglio, alle 19 sul canale YouTube della Mediateca. Sabato 25 aprile allievi, spettatori, insegnanti, amici dell’ITC Teatro leggeranno testi e poesie sulla Resistenza, non solo italiana. Queste letture partecipate saranno pubblicate come playlist sul canale YouTube dell’ITC Teatro-Compagnia Teatro dell’Argine. Sasso Marconi pubblicherà sul sito del Comune i messaggi (foto, video, canzoni ecc.) inviati in questi giorni da cittadini, studenti e associazioni per raccontare il proprio “essere comunità”.
Valsamoggia dal 25 aprile al 1° maggio pubblicherà sulla pagina Facebook materiale d’archivio e pillole video, tra cui il cortometraggio di Luca Pedretti e Gianluca Nanni “C’è la guerra sulle stelle?” e “La neve cade dai monti” di Tomax Teatro, che ricorda, tra gli altri, il partigiano bazzanese Mario Anderlini.

L’Amministrazione comunale di Zola Predosa proporrà un ricco programma di appuntamenti (dalle 9 alle 21) attraverso la sua pagina Facebook e il sito istituzionale, con la diffusione di materiali storici inediti e contributi video provenienti da ospiti esterni e associazioni del territorio. Alle 15 anche Zola aderirà all’evento di ANPI nazionale Bella Ciao in ogni casa, invitando la cittadinanza ad esporre il tricolore e a cantare Bella Ciao da finestre e balconi.

Da non perdere il sito Storia e Memoria di Bologna  , curato dal Museo del Risorgimento di Bologna, che mette a disposizione schede biografiche di ognuno dei 23.822 combattenti della città metropolitana di Bologna, collegate al luogo in cui sono nati e hanno operato. Ogni singolo Comune ha una pagina dedicata, dove sono raccolte le storie dei protagonisti e agli eventi del proprio territorio. Per il 25 aprile saranno poi ripubblicate alcune testimonianze video di partigiani, rimasterizzate e migliorate nella qualità audio e video. I video saranno dotati di sottotitoli adattati per non vedenti e ipovedenti e con lettura facilitata per non udenti. I filmati saranno resi disponibili sul canale YouTube Storia e Memoria di Bologna e linkati all’interno delle schede del partigiano cui si riferiscono.

L’Istituto Parri di Bologna aderisce all’iniziativa nazionale #raccontiamolaresistenza: su tutti i canali social degli enti aderenti sarà possibile visionare i materiali documentari e memoriali della rete degli Istituti della Resistenza, con contributi inediti. Sarà anche possibile partecipare attivamente postando testi, documenti, foto, filmati.

Sarà in streaming su MYmovies da martedì 21 a sabato 25 aprile il nuovo film, con preziosissimi materiali d’archivio inediti, “The Forgotten Front. La Resistenza a Bologna” di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani. Visitando il sito della Cineteca di Bologna (www.cinetecadibologna.it) e cliccando sul banner dedicato a The Forgotten Front si verrà automaticamente reindirizzati alla pagina di presentazione del progetto e acquisto dei biglietti. Inoltre, tutti i giorni, alle ore 19, si potrà assistere, in diretta sui profili Facebook della Cineteca di Bologna e di MYmovies, alle presentazioni a più voci del film.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here